Week end di Pasqua tra musica e scienza a Montecastelli Pisano

Montecastelli Pisano, antichissimo borgo fortificato del territorio toscano, si candida con sempre maggiore forza a essere sede di eventi internazionali sui temi di “Scienza e Musica”.

Recente traguardo, in questa direzione, è stata la conclusione dell’opera di ristrutturazione, voluta e sovvenzionata dal cardiochirurgo tedesco Philipp Bonhoeffer, che ha scelto da tempo il borgo come suo buen retiro, e che ha visto rinascere a nuova vita uno spazio di 1550 mq.

Il progetto che ha mosso Bonhoffer, musicista e liutaio oltre che uomo di scienza, è stato quello di realizzare una sede di eccellenza che potesse ospitare masterclass, concerti di alto livello e convegni scientifici di qualità.

Per inaugurare i nuovi spazi, l’Associazione “Il Poggio” ha organizzato una tre giorni di concerti e convegni, che si svolgeranno da venerdì 30 marzo a domenica 1 aprile.

In queste date arriveranno, da tutto il mondo, Premi Nobel, scienziati e musicisti. Tutti assieme per festeggiare l’avvenimento che porterà Montecastelli, frazione di Castelnuovo di Val di Cecina, suggestivo dedalo di stradine concentriche che si affacciano sulla vallata del torrente Pavone, a diventare sempre più un attrattore turistico e culturale.

Le opere già realizzate contano: una sala prove, una sala conferenza, attrezzata con collegamenti cablati in fibra ottica, con una capienza per 80 persone, una sala di incisione e un’altra sala attrezzata per la traduzione simultanea. C’è, poi, una zona ospitalità con 25 posti letto, suddivisi tra 3 camere vip e le stanze destinate agli studenti, che qui seguiranno masterclass, in funzione delle quali, sono stati già acquistati 3 pianoforti. Di più, per insegnare l’arte della liuteria, è stato realizzato un nuovo laboratorio dove si alterneranno maestri liutai provenienti da tutto il mondo.

Per la parte concertistica, oltre alla già esistente sala delle “99 sedie”, ospitata nella recuperata cappella del ‘500, ci sarà anche uno spazio all’aperto, che si sviluppa affianco a una limonaia e a un orto per la coltura degli aromi. A completare il progetto, un ampio locale destinato ad accogliere un ristorante – pizzeria con una capienza per 100 persone.

Terminata la tre giorni di inaugurazione, i lavori proseguiranno per recuperare dall’incuria la rocca-torre dell’anno mille che fu, un tempo, della famiglia Pannocchieschi.

Il programma prevede: sabato 31 Marzo alle ore 12.00 la conferenza  di Christiane Nüsslein-Volhard, che tratterà il tema  “The stripes of Zebrafish, Function and evolution of animal beauty”.

Christiane Nüsslein-Volhard è una biologa tedesca, vincitrice nel 1991 del Premio Lasker per la ricerca medica di base e, nel 1995, del Premio Nobel per la medicina e la fisiologia assieme a Eric Wieschaus e Edward B. Lewis, assegnato per le loro ricerche sul controllo genetico dello sviluppo embrionale.

Seguirà l’esibizione del Quartetto Hagen. La carriera ormai trentennale del Quartetto Hagen: Lukas Hagen, Rainer Schmidt, Veronika Hagen e Clemens Hagen, inizia nel 1981. I primi anni, segnati dalla vittoria in numerosi concorsi internazionali e da un contratto in esclusiva con la Deutsche Grammophon – per la quale in vent’ anni il Quartetto Hagen ha inciso circa 45 CD – sono stati dedicati alla preparazione e perfezionamento di un repertorio sterminato, caratteristica straordinaria del Quartetto.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai