VIABILITÀ – La Regione Toscana stanzia contributo di 300mila euro per la variante di Figline, plauso del Sindaco Mugnai

Il ruolo di stazione appaltante sarà svolto dal Comune. I 300mila euro destinati dalla Regione si sommeranno a 330mila euro stanziati dal Comune e serviranno per coprire il fabbisogno complessivo di 630mila euro

Con 300mila euro accordati dalla Giunta regionale nel corso della sua ultima seduta, la Regione Toscana contribuirà ulteriormente alla realizzazione del secondo stralcio del III lotto (tratto dalla rotatoria Stadio al ponte sul torrente Galliana) della variante di Figline, sulla srt 69 nel Comune di Figline Incisa. La delibera, proposta dall’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, è stata approvata nell’ultima Giunta Regionale.

L’intervento è stato previsto nel giugno 2015, nell’ambito di un Accordo di Programma tra la Città Metropolitana di Firenze ed il Comune di Figline. Il ruolo di stazione appaltante sarà svolto dal Comune. I 300mila euro destinati dalla Regione si sommeranno a 330mila euro stanziati dal Comune e serviranno per coprire il fabbisogno complessivo di 630mila euro.

“Questo intervento – ha spiegato l’assessore Ceccarelli – consente di liberare il centro urbano canalizzando i flussi di traffico sulla viabilità di scorrimento assicurando una mobilità migliore e soprattutto garantendo condizioni di maggior sicurezza per i cittadini.”

La sindaca di Figline e Incisa Valdarno, Giulia Mugnai, commenta così la notizia del finanziamento che consentirà di completare l’opera, per la quale sono in corso le procedure di assegnazione dei lavori, che partiranno entro il 2018.

“Ringraziamo l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli – prosegue la sindaca Mugnai – con il quale abbiamo un dialogo continuo e costante sul tema delle infrastrutture locali, per l’attenzione che ancora una volta dimostra di avere nei confronti del nostro territorio. Con lui abbiamo da sempre condiviso l’importanza di questa opera, che consentirà di alleggerire il traffico dal centro urbano e di migliorare in maniera sensibile la viabilità dell’intera città”.

Si ricorda che la competenza della realizzazione dell’opera è in carico al Comune di Figline e Incisa Valdarno solo dal giugno 2015, quando grazie all’accordo di programma siglato tra Comune e  la “variantina” divenne definitivamente di competenza dell’Amministrazione Mugnai.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai