TIRRENIA – Salvato in spiaggia dai bagnini col defibrillatore

TIRRENIA (Pisa) – A Tirrenia, dopo le polemiche per la rissa tra venditori abusivi di origine africana denunciata da La Nazione e le istantanee che ritraggono un bagnino mentre si provava un orologio con un cosiddetto “vu’ cumprà” sul pattino di salvataggio, c’è stato ieri un altro fatto di cronaca, questa volta a lieto fine. Intorno alle 16, un trentenne di origine albanese, infatti, ha accusato un malore sulla spiaggia libera ed è stato immediatamente soccorso con estrema professionalità da due bagnini del bagno La Perla e del bagno Maestrale e da un medico lì presente.

Defibrillatore semiautomatico esternoI due guardiaspiaggia, vista la gravità del caso, hanno immediatamente usato il defibrillatore semiautomatico esterno in dotazione al bagno La Perla che ha permesso al personale sanitario della Pubblica Assistenza di Marina di Pisa, nel frattempo inviata dal 118, di stabilizzare il giovane immigrato. Ed è stato proprio l’uso del defibrillatore ad aver salvato il trentenne albanese.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai