TENNIS – Il Ct Giotto di Arezzo accede alla finalissima per la serie A2

Dopo dodici ore di partite, il circolo aretino ha vinto 5-1 la semifinale dei Play Off con il Desenzano. Domenica 21 giugno è in programma ad Arezzo la gara d’andata della finale contro il Nomentano

AREZZO – Il Ct Giotto accede alla finalissima per la promozione in serie A2. Il circolo ha infatti vinto la semifinale dei Play Off contro il Tennis Desenzano ed è così approdato all’atto decisivo di una stagione che, finora, ha superato tutte le aspettative: al suo primo anno in B, infatti, il Giotto è rientrato tra le pochissime squadre italiane ancora in corsa per la categoria superiore. Il primo turno degli spareggi ha visto gli aretini imporsi per 5-1 sui lombardi dopo una battaglia durata oltre dodici ore che, dalla mattina, si è conclusa di notte a causa delle frequenti piogge che hanno bloccato le partite e dell’equilibrio tra le due rivali che ha portato alcuni incontri fino al terzo set.

Ct Giotto - Serie B, festa con i tifosiAccompagnato e supportato da una splendida cornice di pubblico, il Giotto ha ipotecato la vittoria già nei singoli, conquistando tre dei quattro punti in palio. Il primo ad esultare è stato Daniele Bracciali che ha superato per 6-2 e 6-0 Niccolò Mugelli, ma le vere imprese portano le firme di Andrea Taliani e di Filippo Fratini. Il primo ha infatti vinto su Andrea Dall’Asta per 3-6, 6-4 e 6-4 al termine di un incontro di due ore e mezzo che ha regalato grandi emozioni e che il tennista del Giotto è riuscito a chiudere nonostante i crampi. Classe 1998, Fratini si è invece confermato come uno dei fiori all’occhiello del circolo perché, dopo tutta la trafila nel vivaio, ha dato testimonianza del proprio valore anche in serie B battendo Massimo Mattinzoli per 3-6, 6-3 e 7-5. A chiudere i singoli è stato Federico Raffaelli che si è arreso a Jan Stancik per 6-3 e 6-4.

Il successo nel doppio della coppia Bracciali-Raffaelli per 7-5 e 6-2 su Saggioro-Mugelli ha infine permesso al Giotto di ottenere il punto decisivo e ha portato il Desenzano a ritirarsi dall’ultimo incontro che vedeva opposti Alessio Bulletti e Fratini a Mattinzoli-Stancik.

«Avevamo iniziato la stagione con l’obiettivo della salvezza – spiega il capitano Alessandro Caneschi, – invece ce la giocheremo fino in fondo per raggiungere un traguardo storico come l’A2. Il merito di questo risultato è di un gruppo di giocatori eccezionali che ha dimostrato attaccamento ai colori del circolo e motivazioni nel lottare fino all’ultimo punto. Un ringraziamento va all’intero ambiente del Giotto che si è stretto intorno alla sua squadra e che le ha fornito la serenità necessaria per inseguire un grande risultato».

La finalissima per la promozione si giocherà contro i romani del Nomentano in un doppio turno di andata e ritorno in programma il 21 e il 28 giugno. La prima partita sarà domenica in casa del Giotto a partire dalle 10.00, dunque il circolo invita tutti i suoi sostenitori e gli appassionati di tennis ad assistere agli incontri per contribuire con il proprio tifo a mantenere vivo il sogno dell’A2.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai