Tempo Reale Festival: 14 e 16 maggio in KLANG gli artisti più sperimentali del momento

I set sperimentali di Klang propongono artisti sperimentali: tra i vari nomi Stefano Pilia che proone un set avant-garde

Firenze. BORDERSCAPE, la sezione X del Tempo Reale Festival, prosegue la sua ricerca di nuovi confini attraverso il suono elettronico nei due set di KLANG, il format che riunisce gli artisti più sperimentali del momento, martedì 14 e giovedì 16 maggio dalle h. 19.00 alle h. 21.00 in 3 set di 30 min. alla Limonaia di Villa Strozzi

Martedì 14 maggio

Tre prospettive completamente differenti: Walter Prati, uno dei pionieri italiani dell’improvvisazione elettroacustica, si confronta con l’opera di un grande maestro della musica contemporanea, Giacinto Scelsi.

Dal Belgio arriva, con un progetto musicale recentissimo, la più importante compositrice di scuola schaefferiana, Annette Vande Gorne, non solo instancabile operatrice culturale e “maestra” di una vera scuola acusmatica europea, ma autrice attiva e prolifica dei nostri tempi.

Completa il quadro un piccolo focus su Gabriele Marangoni, giovane compositore italiano di una scena che emerge integrando elementi espressivi diversi e muovendosi liberamente tra composizione multimediale, performance, improvvisazione, liuteria elettronica.

Giovedì 16 maggio

Spicca fra gli artisti KLANG l’italiano Stefano Pilia, chitarrista dei Massimo Volume e Afterhoursfigura eclettica della musica italiana, che passa dalla militanza in una delle più riveritealternative band italiane a quella nei più selvaggi In Zaire, uno che con la sua chitarra è abituato a cimentarsi nei più impervi panorami avantgarde, suonando sul palco anche assieme a mostri sacri come Paul McCartney e John Paul Jones, proporrà un set in cui si fondono avanguardia, underground e pura ricerca sonora sulle “relazioni con lo spazio, la memoria e il tempo”.

Gli altri due quadri: dalla Germania Ute Wassermann ci proietta in una delle più significative e originali ricerche sull’espressione vocale iun solo di rara coerenza e divertimento.
Dall’Austria e dalla sua fertile attualità arriva invece
 Volkmar Klien, compositore difficilmente etichettabile, protagonista di un progetto acusmatico strutturato e coeso sia a livello formale che timbrico.

Biglietti da euro 5,00 – www.temporeale.it – tel. 055717270

PROGRAMMA

KLANG MUSICA SPERIMENTALE #14
Martedì 14 maggio 2019, ore 19 > 21
Limonaia di Villa Strozzi, Firenze

1. Walter Prati 4 VARIAZIONI SU IL ALLAIT SEUL DI GIACINTO SCELSI
per violoncello ed elettronica
I variazione – saltarello
II variazione – abbellimenti
III variazione – muro di suono
IV variazione – nebulosa

2. Annette Vande Gorne 3 SAISONS DE HAIKU
Opera acusmatica
Haiku: Printemps (2016)
Haiku: Eté (2018-19)
Haiku : Hiver (2017)

3. Gabriele Marangoni
RED NOISE Per fisarmonica preparata
TO DOWN Per quattro performers (2018)
Prima esecuzione italiana
fisarmonica preparata Gabriele Marangoni
chitarra elettrica e voce Francesco Canavese, Andrea Gozzi
elettronica e voce Francesco Giomi, Damiano Meacci

KLANG MUSICA SPERIMENTALE #15
Giovedì 16 maggio 2019, ore 19 >21
Limonaia di Villa Strozzi, Firenze

1.Ute Wassermann GORGO
Per voce, fischi e oggetti 

2. Volkmar Klien ZUM GROßEN GANZEN
Opera acusmatica (2012)
Das Weiten, zum Großen hin
Ankündigung / Himmelszelt
SalzwandAntiphon
Bestimmung Erscheinung / Niederkunft
Das Große, unmittelbar

3. Stefano Pilia ET CONSUMIMUR IGNI
Chitarra elettrica ed elettronica

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai