SIGNA – Tentano furto in auto sequestrate, arrestati 3 stranieri

SIGNA (Firenze) – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Signa, nel primo pomeriggio di ieri, hanno arrestato due rumeni ed un moldavo, tutti residenti a Prato, per il reato di tentato furto aggravato in concorso. Infatti, dopo essere entrati all’interno di un terreno ubicato in via del Vingone e di proprietà del soccorso stradale “EMMEBI”, si sono impossessati di parti meccaniche di veicoli sottoposti a sequestro penale. Nella circostanza, una telefonata anonima segnalava al 112 la presenza di soggetti intenti a commettere un furto presso il locale deposito giudiziario.

arresto CarabinieriIl personale giunto sul posto, quindi, ha beccato tre giovani indaffarati a smontare parti meccaniche di un veicolo. Alla presenza dei Carabinieri, che avevano provveduto a coprire tutte le vie di fuga, i tre giovani stranieri, con le mani sporche di grasso e con in mano gli arnesi che stavano utilizzando per smontare il mezzo, non hanno avuto né modo, né tempo per reagire. I militari avevano modo di appurare che i malfattori, di età compresa tra i 20 e i 22 anni, tutti disoccupati ed incensurati, dopo essersi portati nei pressi del deposito giudiziario, con l’autovettura di proprietà della madre di uno di essi, si sono introdotti all’interno del terreno oltrepassando la rete di recinzione dopo averla tranciata nel lato che affaccia la strada più buia del perimetro.

Durante la perquisizione personale e veicolare i militari rinvenivano e sequestravano vari utensili da scasso. Ultimati gli accertamenti, i militari hanno arrestato i tre soggetti con l’accusa di “tentato furto aggravato in concorso”.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai