Siglato accordo che prevede finanziamenti destinati ad interventi di manutenzione degli impianti

Si inaugura oggi la partnership tra Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo e Comitato Regionale Toscana della Federazione Italiana Rugby, per supportare le attività delle 62 società che operano nella Regione.

Un sostegno concreto al rugby dilettantistico e giovanile della Toscana

Si tratta, nello specifico, di una serie di finanziamenti a condizioni particolarmente agevolate, che le 14 Banche di Credito Cooperativo aderenti alla Federazione Toscana BCC concederanno alle società di Rugby del territorio, per interventi di manutenzione degli impianti sportivi, così da potersi dotare di strutture sempre più attrezzate e sicure, dove praticare sport. Ogni società potrà infatti richiedere un mutuo di importo massimo di 20.000 euro, rimborsabile in 36 o 60 mesi.

La convenzione interessa le società di rugby dilettanti e giovanili aventi sede legale nei Comuni dove operano le BCC toscane, oppure, a loro insindacabile giudizio, nei restanti Comuni dellarea di competenza.
“Le BCC sostengono i loro territori anche supportando le attività sportive, soprattutto quando riguardano i giovani – afferma il Presidente di FTBCC, Matteo Spanò -. Quando il Comitato Toscano della Federazione Rugby ci ha chiesto di accompagnare le società negli investimenti per la manutenzione degli impianti dove svolgono le loro attività, ci siamo resi subito disponibili, proprio perché lo sport in generale ed il rugby in particolare, con i valori di correttezza e spirito di squadra, è un importante motore di inclusione sociale e crescita per le nostre comunità”.

Oggi è una giornata importante per un’iniziativa intelligente che accompagna le società toscane di rugby nel loro percorso quotidiano di vita – commenta il Presidente del CR Toscano della FIR, Riccardo Bonaccorsi -.L’attenzione al mantenimento di una qualità degli standard degli impianti è un obbiettivo del Comitato, poiché lo sviluppo del rugby giovanile e non, passa dalla possibilità di praticare il nostro sport  in impianti migliori. Ringraziamo la Federazione Toscana delle Bcc perché ha aderito con entusiasmo alla nostra richiesta, coniugando le attenzioni alle esigenze del territorio, con la condivisione che la pratica del rugby contribuisce a rendere coloro che lo praticano cittadini consapevoli e responsabili proprio dei valori in esso rappresentati”.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai