SIENA – Cantiere non in regola, vita degli operai a rischio.

Ieri pomeriggio, a seguito dell’ispezione ad un cantiere edile sito in una località del sud della Provincia di Siena, i Carabinieri hanno ravvisato vari illeciti di natura amministrativa e penale.

Sono scattate denunce per non aver nominato un “coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori” ai sensi del testo unico per la sicurezza sul lavoro; per non aver redatto il P.O.S., piano operativo di sicurezza, essenziale per disciplinare in concreto e in relazione alle esigenze del singolo cantiere, gli accorgimenti e le cautele necessarie per evitare incidenti sul lavoro.

Il titolare della ditta è stato anche denunciato per aver consentito il deposito di materiali edili sui piani di calpestio dei ponteggi, così da rendere meno agevole il passaggio degli operatori e aumentare i coefficienti di rischio coi quali essi affrontano la loro opera.

In aggiunta alle denunce sono arrivate sanzioni per oltre 18.000 euro.

L’attività ispettiva del N.I.L. dei Carabinieri oltre che contrastare il lavoro nero altra piaga che affligge il nostro Paese, mira anche a combattere la triste fenomenologia degli incidenti sul lavoro.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai