SICUREZZA – Il Comune di Pisa supera le 100 telecamere installate per vigilare sulla città

Sicurezza nei quartieri: il Comune di Pisa supera le 100 telecamere installate. 10 anni fa erano 8

Lavori in corso alla stazione e nel quartiere Santa Maria, e presto anche in San Martino. Investimenti anche sull’illuminazione pubblica 

Videosorveglianza e illuminazione pubblica nel centro e nei quartieri, è quello che il Comune di Pisa può fare per la sicurezza. L’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli fa un bilancio dei lavori fatti, in corso e programmati nelle prossime settimane: «Dalle 8 telecamere nel 2008, oggi sono 87 le videocamere installate dal Comune di Pisa ed entro tre settimane (lavori in corso) saliamo a 101 e sono in partenza i lavori per arrivare a 126. In particolare negli ultimi tre anni sono state installate 15 telecamere intorno alle Mura altre 10 in zona stazione grazie al finanziamento regionale (7 già attive ad alta risoluzione rimpiazzano le precedenti, e 3 saranno installate e attivate nelle prossime settimane). A queste si devono aggiungere ulteriori 11 telecamere che nelle prossime due settimane saranno installate nella zona di piazza dei Miracoli e via Santa Maria: già fatti i lavori di predisposizione, l’intervento è alle battute finali. Arriviamo così subito a 101 telecamere. E sono in partenza altre installazioni: a San Martino (13 telecamere, lavori aggiudicati), a Porta a Mare (8 telecamere e il punto stella) e a Putignano (4 telecamere e il punto stella)Per un totale di 126. Aggiungo che in totale oltre la metà delle telecamere sono ad alta risoluzione, che l’anno scorso è stata aggiornata tutta la piattaforma di registrazione. Inoltre grazie ad un accordo con Open Fiber, l’operatore che sta cablando Pisa con la nuova fibra ottica, potremo estendere la rete agli altri quartieri con minori costi». Infatti i costi di installazione della videosorveglianza comprendono, oltre alle telecamere, anche gli scavi, i cavi e, dove servono, i punti stella.

Per le luci invece, sono sono quasi terminati i lavori di riqualificazione dell’illuminazione pubblica di Tirrenia, in totale 450 nuovi pali ad alluminio pressofuso di colore verde che sostituiscono quelli vecchi, più altri 260 che vengono riverniciati. Sempre per l’illuminazione proseguono anche i lavori a Marina per per il completo rinnovamento dell’illuminazione pubblica e delle linee: nuovi pozzetti e cavidotti, nuovi cavi elettrici, nuove luci a led e nuovi pali per un totale di 600 punti luce. Un investimento complessivo di 2,6 milioni per riqualificare tutta l’illuminazione pubblica del litorale, curato dell’associazione di imprese Gemmo-Coli. Mentre, oltre il litorale, negli altri quartieri sono state installate le nuove luci in via Niosi e via delle Maioliche, sono in corso, a cura della ditta ‘Borghini e Cinotti srl’ di Empoli, i lavori in via Pindemonte e al piazzale dello sport, e seguiranno i lavori al Ponte del Cep.

Il punto della situazione viene fatto in occasione dell’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione del quartiere di San Martino, che prevede videosorveglianza (13 nuove telecamere grazie alle tracce già fatte durante la recente riasfaltatura), nuova illuminazione pubblica, ripavimentazione dei vicolo. 900mila euro di investimento a carico dell’Amministrazione Comunale, lavori affidati all’associazione di imprese formata da Zambelli Srl e Engineering costruzioni gruppo Empoli luce. L’intervento consiste nella ripavimentazione e interventi sulla fognatura di vicolo Borghese; vicolo Rosselmini; vicolo Scaramucci e via San Bernardo. Con realizzazione inoltre di impianto di illuminazione pubblica e videosorveglianza sui precedenti vicoli e su via Giordano Bruno; via Sancasciani, via Pietro Gori, via San Martino e via Ceci, aggiungendo via del Carmine e via Turati con il ribasso d’asta.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai