SESTO F.NO – Evade dai domiciliari e forza un posto di controllo: arrestato fuori da un bar

Evaso dai domiciliari, era in fuga da ieri mattina per le campagne intorno a Sesto Fiorentino ma dopo alcune ricerche la polizia lo ha sorpreso seduto al tavolino di un bar a Monte Morello.

Il protagonista della vicenda è un cittadino albanese di 23 anni, ben noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti, soprattutto per furti e rapine, e che dal mese scorso era stato sottoposto agli arresti domiciliari. Nonostante questo il giovane è stato sorpreso ieri mattina da una volante in via di Castiglioni – nel comune di Sesto – mentre si trovava a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata in compagnia di un altro uomo.

Alla richiesta degli agenti, entrambi hanno consegnato le carte di identità: un documento italiano il 23enne alla guida del mezzo ed uno straniero – successivamente risultato falso – il passeggero. Ma poi il conducente ha improvvisamente riacceso il motore ed è partito a razzo forzando così il posto di controllo.

Percorse qualche centinaia di metri il giovane ha perso il controllo del veicolo che dopo aver urtato un muretto ha fatto un testa coda senza coinvolgere fortunatamente altre persone. Inseguiti dai poliziotti i due fuggitivi hanno abbandonato l’auto e proseguito la loro corsa a piedi riuscendo a far perdere le loro tracce per le campagne circostanti.

Gli agenti, guidati dalla Dr.ssa Rossana De Spirito – il Vice Questore Aggiunto che dirige il Commissariato di Sesto Fiorentino – non hanno interrotto le ricerche ed a fine mattinata hanno avvistato e rintracciato uno dei ricercati comodamente seduto fuori da un locale a Monte Morello. Il giovane albanese nel frattempo era riuscito anche a cambiarsi i vestiti ma i poliziotti lo hanno subito riconosciuto.

Appena si è trovato di fronte gli operatori, ha provato a chiudersi nel bagno del locale ma è stato subito bloccato e arrestato per evasione e resistenza a pubblico ufficiale.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai