Rumeno truffa slot machine con l’Emp Jammer: denunciato

FIRENZE – Nel primo pomeriggio di ieri la polizia ha sorpreso un 32enne rumeno in possesso di un “Emp Jammer” (vedi foto), un dispositivo costruito per manomettere, tramite impulsi elettrici le macchine slot machine o cambia soldi. L’oggetto, in questo caso occultato in un pacchetto di sigarette, viene notoriamente utilizzato avvicinando una serpentina di rame, montata su un’estremità, agli apparecchi che erogano denaro. Le scariche inviate dal congegno compromettono i sistemi di sicurezza degli erogatori che scaricano in un solo colpo tutto il loro contenuto.

In questo modo il malintenzionato, dopo aver simulato qualche partita, avvicina lo strumento senza farsi notare e, azionandolo, simula con una sola mossa una grande vincita. Lo straniero è stato fermato in via Canova a bordo della sua autovettura da una volante della Polizia impegnata nel servizio di prevenzione e controllo del territorio. L’apparecchio, trovato nel vano porta oggetti dello sportello, è stato sequestrato e il suo possessore denunciato per essersi procurato mezzi idonei all’accesso ad un sistema informatico o telematico, protetto da misure di sicurezza (articolo 615 quater c.p.).

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai