Quali sono i corsi per entrare nel mondo della moda?

Si dice “Moda” e subito si pensa al fascino delle passerelle, al mondo patinato delle riviste famose, agli atelier più lussuosi, tra fruscii di stoffe pregiate e servizi fotografici con modelle bellissime… È vero, la moda è tutto questo, o meglio, questo è il risultato finale, il corollario di un lavoro di gruppo a volte molto più duro e difficile di quanto non si pensi.

Tutto ciò che ruota intorno al mondo del fashion ha certo un forte richiamo, specie per chi sceglie di far carriera in ambito professionale, ma è chiaro che, a tal proposito, oltre ad una formazione professionale essenziale per riuscire a entrare a pieno diritto in questo mondo di lustrini e paillettes, gli aspiranti devono essere in possesso anche di alcuni requisiti caratteriali indispensabili.

Determinazione, attitudine a lavorare in gruppo, spirito di adattamento, capacità di gestione dello stress sono tutte doti necessarie ad affrontare un ambito lavorativo così remunerativo ma ampiamente impegnativo. Il requisito fondamentale resta peraltro la creatività, l’anima di questo settore, e che consentirà, dopo studi ed impegno costanti, di aprire le grandi porte del successo.

E dunque, a proposito di studi, vediamo una breve panoramica di alcuni fra i corsi più accreditati per entrare nel mondo della Moda, organizzati da strutture universitarie e da scuole private.

Partiamo dallo IED, Istituto Europeo di Design, la scuola internazionale che in circa 50 anni ha formato oltre 120.000 studenti di Design, Moda, Arti Visive e Management. Nata a Milano, è presente con più sedi in Italia e anche in Spagna e Brasile. È una delle più famose e organizza anche borse di studio per gli studenti più meritevoli.

Di grande valore anche l’Istituto Marangoni, sempre nato a Milano, quando, nel 1935, Giulio Marangoni, famoso per i suoi abiti che vestivano l’aristocrazia italiana, fondò l’Istituto Artistico dell’Abbigliamento, una scuola dove studiano professionisti e tecnici altamente specializzati. Negli ultimi anni, il Marangoni ha aperto nuove scuole a Londra, Parigi e Shanghai.

Da non dimenticare Polimoda, di Firenze, che integra il know-how del design e della produzione made in Italy con una visione internazionale. I suoi corsi sono suddivisi in quattro aree principali: Fashion Design, Fashion Business, Art Direction e Design Management ed è poi possibile scegliere tra corsi post diploma, master o stagionali, in base alle diverse esigenze personali.

Dall’Anno Accademico 2017/2018 il già prestigioso Istituto Modartech di Pontedera (Pisa) è stato autorizzato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) al rilascio di titoli accademici di Laurea Breve, appartenenti al comparto AFAM (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica). Questo significa che al termine del suo corso triennale in Fashion Design, già fiore all’occhiello dell’Istituto, dopo i 3 anni di formazione, completi di stage, e con un piano di studi articolato in 180 Crediti Formativi Accademici, il titolo rilasciato è equiparato ad una Laurea di I° livello, allineato a standard internazionali universitari. Il riconoscimento premia il valore di Modartech Università di Moda che da anni si contraddistingue come sede di qualità didattica, logistica e tecnologica. Un dato molto importante infatti, è l’altissima percentuale di studenti (ben l’86%) che trova subito lavoro già entro i primi sei mesi dalla fine dei suoi percorsi di studi grazie anche ad una stretta collaborazione con un network di oltre 500 aziende nel settore.

Per quanto riguarda le università poi, non può mancare la Bocconi, che propone il master in Fashion Experience e Design Management, altamente formativo, della durata di un anno e che conta anche moltissimi iscritti provenienti da tutto il mondo.

A seguire, alcuni dei corsi tra i più interessanti, come quello relativo a Culture e Tecniche del Costume e della Moda, proposto dalla Facoltà di Bologna, o la soluzione offerta dalla Sapienza di Roma che propone il corso di laurea triennale denominato Scienze della Moda, mentre dall’Università di Urbino arriva il corso di laurea di primo livello in Design e Discipline della Moda, che offre una formazione a 360° per i giovani creativi che vogliono apprendere i segreti utili a trasformare un semplice tessuto in un capolavoro di sartoria. Ed infine, per chi vuole acquisire nozioni formative nell’area design e nel settore delle tecniche di produzione, segnaliamo il corso di laurea triennale offerto dall’Università di Bari “Scienze e tecnologie della moda”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai