PRATO – Tesori rivelati in Campolmi

Giovedì 24 maggio viaggio alla scoperta dei fondi librari antichi della Biblioteca Lazzerini e del Museo del Tessuto

 

Per celebrare l’Anno Europeo del Patrimonio culturale nella Fabbrica Campolmi è in programma l’iniziativa “Tesori rivelati in Campolmi”. È questo il titolo di un inedito viaggio tra i fondi librari antichi della Biblioteca Lazzerini e del Museo del Tessuto che si terrà giovedì 24 maggio dalle 17.30 alle 19.30. Si tratta di un’iniziativa speciale organizzata in sinergia dalle due strutture nell’ambito dell’ Anno Europeo del Patrimonio che celebra in tutta Europa il patrimonio culturale, con l’obiettivo di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e lasciarsi coinvolgere dai tesori locali. Come la Fabbrica Campolmi che oggi è sito ERIH European Route of Industrial Heritage , tra i più prestigiosi siti di archeologia industriale in Europa.

La visita guidata, alla scoperta di alcuni fondi rari, partirà alle 17.30 dalla Hall della Biblioteca Lazzerini. A una breve introduzione generale in cui verrà ripercorsa la storia della Lazzerini, dalla sua nascita nel 1978 al suo trasferimento nel 2009 nell’ex-cimatoria Campolmi, si passerà alla descrizione di alcuni fondi antichi conservati nelle sale al primo piano della biblioteca, come il Fondo Lazzerini e il Fondo della Biblioteca storica dell’Istituto Francese di Firenze, con pubblicazioni dal XVI al XIX secolo, alcune rare, altre particolarmente pregiate per le incisioni e le illustrazioni, di cui verranno mostrati alcuni esemplari ai partecipanti. Verrà inoltre esibita una raccolta di manoscritti prevalentemente appartenenti al Fondo Petri, all’interno del quale saranno mostrate alcune curiosità legate al nostro territorio, che meritano una menzione  particolare.

La visita guidata proseguirà poi all’interno del Museo del Tessuto dove, al primo piano, è collocata la Biblioteca che consiste in un fondo cospicuo di volumi (oltre 3000) dedicati al settore del tessile e della moda. La biblioteca, in corso di catalogazione, ospita i diversi contenuti che riguardano la materia tessile: dalla tecnologia, alla storia del tessuto antico europeo ed extraeuropeo, dalla storia del ricamo alla conservazione, dal costume antico alla moda, fino ad arrivare alle edizioni speciali pubblicate in occasione degli eventi fieristici. La visita riguarderà alcune edizioni pregiate di riviste di moda dell’Ottocento, rari volumi di storia del tessuto antico dello stesso periodo e dell’inizio del Novecento del Fondo Loriano Bertini, edizioni tessili della prima metà del XX secolo e contemporanee. Un modo per avvicinarsi alle origini profonde di una materia che è parte integrante della cultura cittadina.

L’ingresso è gratuito. Per info e prenotazioni: tel. 0574 611503 info@museodeltessuto.it

www.museodeltessuto.it

Tag
Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai