PORTFOLIO ITALIA – Graziano Panfili vince la 13° edizione del concorso FIAF

“Di padre in figlio” di Graziano Panfili è lo scatto vincitore della tredicesima edizione di “PORTFOLIO ITALIA – GRAN PREMIO HASSELBLAD”. Secondo posto ex aequo per “L’isola della salvezza” di Francesco Comello e “Chapiteau” di Teresa Visceglia

La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale, ha annunciato il vincitore della 13a edizione di “Portfolio Italia – Gran Premio Hasselblad”: Graziano Panfili con l’applaudito lavoro “Di padre in figlio”. Al secondo posto sono stati premiati “L’isola della salvezza” di Francesco Comello e “Chapiteau” di Teresa Visceglia.

Premiazione Portfolio Italia 2016
Premiazione Portfolio Italia 2016

Sabato 26 novembre 2016, presso lo storico Teatro Dovizi di Bibbiena (Arezzo), si è tenuta la cerimonia di chiusura di questa seguitissima tredicesima edizione alla quale hanno partecipato più di 600 Autori con quasi 800 portfolio. Durante la serata i nomi dei tre finalisti prescelti dalla commissione selezionatrice, composta da Giovanna Calvenzi, Francesco Radino e Renate Siebenhaar, sono stati dapprima svelati e successivamente sono stati proiettati sul grande schermo del Teatro i rispettivi portfolio, accolti dal pubblico con commozione e grandi applausi.

Di padre in figlio” di Graziano Panfili, il portfolio vincitore, ha vinto l’ambito riconoscimento in quanto opera di riflessione autobiografica caratterizzata da una grande sensibilità con cui viene espresso il legame padre-figlio attraverso i gesti quotidiani del bambino in un’atmosfera rarefatta, contrassegnata dalle difficoltà di coppia dei genitori. Il lavoro evidenzia il legame speciale e unico che lega il figlio al padre, non si tratta infatti di una relazione ordinaria ma di un legame naturale indissolubile.

Il lavoro di Francesco Comello, “L’isola della salvezza”,  si è aggiudicato il secondo premio poiché è riuscito a dar voce, attraverso la propria peculiare poetica, ad un luogo silenzioso e nascosto, figlio di un ideale antico. Sogno o utopia che affonda le sue radici nella tradizione e nella cultura est-europea, dove religione e senso patrio rappresentano i valori più sacri e profondi sui quali ricostruire un futuro equilibrato e consapevole di una comunità di giovani e ragazzi segnati da una sorte avversa e ostile.

“Chapiteau” di Teresa Visceglia, premiato ex aequo con il lavoro di Comello, è stato valorizzato per aver rivisitato un ambiente artistico trasfigurando con un linguaggio fotografico i suoi stereotipi, così generando nuove suggestioni, rivelatrici di fresca modernità agli archetipi dello spettacolo circense, accese dalla maschera e dal talento.

Il portfolio “Di padre in figlio” sarà esposto nell’ambito di tutte le manifestazioni aderenti all’edizione 2017 del Circuito Portfolio Italia e Graziano Panfili riceverà in premio una macchina fotografica Hasselblad del valore di 15.000 euro. In concomitanza con la premiazione è stata inaugurata la mostra dei venti portfolio finalisti di quest’anno (due per ogni singola tappa) visitabile presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore fino a domenica 12 Febbraio 2017.

Per maggiori informazioni su Portfolio Italia: www.fiaf.net/portfolioitalia

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai