PISA – Misericordia, potrebbero essere licenziati più di quaranta dipendenti

Ridurre di due terzi il personale: questo l’obiettivo della Misericordia di Pisa, i cui conti sono da troppo tempo in rosso. Dato che in cifre reali significa che più di quaranta saranno lavoratori licenziati, dichiarano i sindacati pisani di Cgil, Cisl e Uil.

I dipendenti, preoccupati per il loro futuro, come esponevano su cartelli e striscioni, hanno fatto una manifestazione di protesta davanti alla sede della Veneranda Arciconfraternita.

Michele Orsi, segretario pisano di Cgil Funzione Pubblica, ha dichiarato: “La Misericordia di Pisa ha dimostrato di essere inaffidabile e di non rispettare i patti: nell’incontro con il governatore Luigi Marchetti avremmo dovuto discutere dei contratti di solidarietà e della loro proposta di estendere la riduzione oraria e invece ci hanno detto solo di volere procedere al licenziamento di quaranta  persone. Un comportamento inaccettabile di fronte al quale abbiamo immediatamente interrotto qualunque trattativa Oggi, incontreremo in assemblea i lavoratori e decideremo le forme di mobilitazione da intraprendere.”.

 

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai