“Pinocchi” al Teatro delle Arti Lastra a Signa Firenze il 16 novembre

Uno, dieci, cento Pinocchi: Giusi Merli, Michele Demaria e Mila Vanzini al Teatro delle Arti con lo spettacolo ispirato al celebre burattino


Giusi Merli, Michele Demaria e Mila Vanzini sono i protagonisti di “Pinocchi”, spettacolo ispirato al celebre personaggio di Collodi, in scena venerdì 16 novembre al Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze – ore 21). Regia di Andrea Macaluso.

“Ho conosciuto una famiglia intera di Pinocchi: Pinocchio il padre, Pinocchia la madre e Pinocchi i ragazzi, e tutti se la passavano bene. Il più ricco di loro chiedeva l’elemosina”: come dice Geppetto, di Pinocchi ce ne sono tanti.

Senza voler rappresentare la storia di Pinocchio, qui si gioca in maniera molto libera e irriverente con i personaggi e con le situazioni che il primo Pinocchio narra. Il primo, cioè quello che il suo autore ebbe in mente come prima idea del romanzo.

Il racconto per filo e per segno non importa, importano le immagini, i frammenti, i suoni. La notte, la morte, la metamorfosi. Il mistero.

Pinocchi, nel senso che Pinocchio possa prendere di volta in volta voci e corpi diversi. Ma anche nel senso che questo romanzo possa moltiplicarsi in un gioco caleidoscopico di specchi deformanti e dare origine a tanti altri piccoli romanzi: i Pinocchi delle nostre paure, dei nostri sogni, delle nostre avventure.

Biglietti 15/13/8 euro, riduzioni per per over 65, under 26, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale e Amici del Museo Caruso. Prevendite online su www.boxofficetoscana.it ewww.ticketone.it e nei punti vendita dei circuiti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita, compresa la Coop Lastra a Signa.

Per chi lo desidera, la sera dello spettacolo dalle 19.45, c’è l’aperitivo teatrale, con buffet e drink 6 euro (prenotazione consigliata entro il giorno precedente lo spettacolo – 055 8720058 – 331 9002510 teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.com).

Giusi Merli lavora con Dario Marconcini, Angelo Savelli, John Jesurun, Massimo Verdastro, Gianfranco Pedullà. Al cinema è “la santa” de “La Grande bellezza”. E’ protagonista del corto David di Donatello 2017 “A casa mia”.

Attrice e regista, Mila Vanzini si è formata al  Dams e si alla Scuola Galante Garrone. Lavora con Postop, Teatro Valdoca, Pietro Babina, Ivica Buljan e Konstantin Bogomolov.

Michele Demaria si è diplomato alla scuola di Orazio Costa e all’Accademia Nazionale d’Arte drammatica. Lavora con Aldo Rostagno, Lorenzo Salveti, Memè Perlini, Francesco Manetti, Gabriele Lavia.

L’attore e regista Andrea Macaluso si è diplomato alla Scuola Galante Garrone. Lavora con Josè Sanchiz Sinisterra, Socìetas Raffaello Sanzio, Gino Landi, Claudio Longhi, Giuliana Musso, Gabriele Lavia. Nel 2016 fonda a Firenze “Il Lavoratorio”.

SERVIZIO NAVETTA – Su prenotazione è disponibile un servizio navetta dal capolinea Villa Costanza della tramvia, a Scandicci, e ritorno.

Aperitivo teatrale
Dalle ore 19,45  buffet + drink a 6 euro (si consiglia la prenotazione, tel. 055 8720058 – 331 9002510).

Biglietti
Intero 15 euro
Ridotto 13 euro per over 65, under 26, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale e Amici del Museo Caruso
Ridotto 10 euro fino a 21 anni

Info, prevendite e prenotazioni
Teatro delle Arti – viale Matteotti 5/8, Lastra a Signa (FI)
Tel. 055 8720058 – 331 9002510 teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.com
promozione@tparte.it – www.tparte.it
Prevendite online su www.ticketone.it e nei punti vendita dei circuiti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita e Ticketone (tel. 892.101) compresa Coop Lastra a Signa.  Presso il teatro delle Arti dal lun al ven 10-14 mart giov ven anche 14-17. La sera di spettacolo dalle 19.00.

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai