Pici all’amatriciana, una ricetta della tradizione

Chi non ha mai sentito parlare dell’amatriciana? Oggi una ricetta della tradizione: pici all’amatriciana

Il nome deriva da una piccola cittadina, Amatrice, dove sarebbe stato originariamente inventato questo sugo pensato per gli spaghetti, tant’è che Amatrice è la patria degli spaghetti! Io invece, nelle mie vacanze laziali, ho visto preparare i pici all’amatriciana ed oggi ve li ripropongo seguendo la ricetta di un bellissimo ristorante sul lago a Montefiascone.

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di pici freschi
  • 200 g di guanciale
  • 1 peperoncino
  • 500 g di pomodoro (pezzettoni o pelati)
  • 1 peperoncino
  • sale
  • pecorino romano grattugiato

Tagliate il guanciale a cubetti e mettetelo a soffriggere in una padella antiaderente insieme al peperoncino. Lasciate cuocere fino a quando non diventa croccante ed avrà rilasciato buona parte di grasso.

Togliete il vostro guanciale dalla padella e versatevi il pomodoro, salate e lasciate cuocere per una mezz’ora a fiamma bassa.

Spegnete e rimettete il guanciale nel pomodoro. Lessate i pici in abbondante acqua salata, controllate la cottura e scolateli quando saranno ben cotti.

Versateli nella padella con il sugo e mantecate per un paio di minuti. Servire con una generosa dose di pecorino grattugiato.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai