Notte dei ricercatori, la Torre del Mangia di Siena cambia colore

Anche il Comune di Siena è a fianco dell’Ateneo senese per La Notte dei Ricercatori 2013, l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005, che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i Paesi europei, con l’obiettivo di creare occasioni di incontro tra scienziati e cittadini in un contesto informale e stimolante, favorendo la divulgazione scientifica.

shine!
Notte dei Ricercatori

In Toscana l’iniziativa, in programma per il prossimo 27 settembre, coinvolge le Università di Siena, Pisa e Firenze, il cui impegno mira a sottolineare il ruolo fondamentale che i risultati delle ricerche scientifiche hanno nel miglioramento della qualità della vita.

Per l’occasione anche SIENAIL, la sezione senese dell’Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma, sarà presente, la sera del 27 settembre, dalle 19,30 alle 24, con #colorailmangia.

Tramite il proprio smartphone o il proprio tablet chiunque parteciperà agli eventi della Notte dei Ricercatori potrà decidere il colore della Torre del Mangia e della facciata del Palazzo Pubblico, che, per l’occasione, non saranno illuminate, così da amplificare l’effetto dello spettacolo, realizzato grazie alla preziosa collaborazione del Circolo degli Uniti di Siena, e ideato da Feelbacker, una startup specializzata in comunicazione digitale.

La mission è portare il potenziale interattivo del social networking connesso ai mobile device all’interno di eventi culturali, massimizzando la visibilità e la partecipazione. Il gioco di luci servirà per sensibilizzare i cittadini sulla missione di SIENAIL che, in un gazebo in Piazza del Campo, presenterà i suoi progetti di ricerca e, contestualmente, si potrà effettuare una donazione per sostenere l’Associazione senese.

fonte: Ufficio Stampa

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai