Mercato canadese, le opportunità per le imprese fiorentine. Se ne parla domani al Gabinetto Vieusseux

Un incontro riservato alle imprese, organizzato da Centro Studi Italia Canada e CNA Firenze Metropolitana, con il patrocinio del Comune di Firenze

 Si svolgerà domani, 12 giugno, a Palazzo Strozzi (Gabinetto Vieusseux – Sala Ferri, ore 9.30-13.00), “Accordo Economico Canada – Ue: Opportunità di Affari per le Imprese Italiane”, il seminario promosso dal Centro Studi Italia Canada e da CNA Firenze Metropolitana, con il patrocinio del Comune di Firenze, per presentare alle imprese i vantaggi in termini di crescita economica e di competitività dell’accordo concluso tra la UE e il Canada entrato in vigore in maniera lo scorso 21 settembre.

A 5 mesi dall’implementazione del CETA (ott 2017-febb 2018), l’Ufficio ICE di Toronto ha elaborato i primi dati relativi alle relazioni economico-commerciali tra Italia e Canada, mettendo in evidenza l’impatto positivo che le nuove misure hanno avuto per l’economia italiana (l’Italia è oggi l’8° fornitore mondiale del Canada ed il 12° mercato di destinazione per i prodotti canadesi).

Le importazioni ed esportazioni tra Canada ed Italia hanno registrato un andamento positivo dei trend di mercato: +12,8% delle esportazioni italiane verso il Canada, $3.430 mln CAD, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, $3.039 mln CAD, mentre più lenta è la crescita delle importazioni italiane dal Canada, +2,5%, pari a $1.107 mln CAD, rispetto all’anno precedente, $1.080 mln CAD.

Inoltre, dai dati emerge che i settori che hanno maggiormente beneficiato della liberalizzazione quasi totale del mercato sono i macchinari (+8%), il comparto agroalimentare (+15%) e i mezzi di trasporto (+15%). Ad esempio, nel settore dell’agroalimentare, l’Italia ha raggiunto un posizionamento d’eccellenza: 4° fornitore mondiale e 1° fornitore europeo del Canada, con un valore totale di $581 mln CAD nel periodo analizzato da ICE-Agenzia.

Parteciperanno all’incontro: Giacomo Cioni, Presidente, CNA Firenze; Paolo Quattrocchi, Direttore Centro Studi Italia-Canada; Arturo Galansino, Direttore Generale Fondazione Palazzo Strozzi; Jan Scazighino, Ministro Consigliere Rapporti Economici, Ambasciata del Canada in Italia; Luca De Carli, Deputy Head of Unit, European Commission, DG TRADE; Marianna Simeone, Delegato del Québec in Italia; Lucia Baldino, Direttrice Europa, Desjardins; Fabrizio Toti, Area Manager, JAS e Noemi Trombetti, Inspection Trading Auditing – ITA Corporation.

 

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai