LUCCA – L’importanza della ricerca accademica e del trasferimento tecnologico per la crescita

Domani (20 marzo) a partire dalle 9.45 in Cappella Guinigi un workshop organizzato da Jotto, l’Ufficio di Trasferimento Tecnologico congiunto costituito da Scuola IMT, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e IUSS Pavia.

Fornire una panoramica delle strategie in Italia e all’estero per la promozione del trasferimento tecnologico al fine di rafforzare la competitività delle imprese del territorio. Questo è l’obiettivo del workshop organizzato da Jotto, l’Ufficio di Trasferimento Tecnologico congiunto costituito da Scuola IMT, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e IUSS Pavia, in programma domani mattina a Lucca, nell’auditorium Cappella Guinigi del Campus San Francesco.

 Il seminario, rivolto a dottorandi, ricercatori e personale tecnico-amministrativo, sarà aperto alle 9.45 dai saluti del direttore della Scuola IMT Alti Studi Lucca, Pietro Pietrini. A seguire il professor Marco Paggi, delegato alla ricerca della Scuola IMT, presenterà una panoramica sui sistemi di promozione del trasferimento tecnologico e dell’innovazione, mentre alle 10.30 il prof. Andrea Piccaluga (Scuola Sant’Anna) presenterà il “caso Israele”, paese che ha fatto dell’innovazione la leva con cui risollevare l’economia e che rappresenta oggi un modello di “start-up nation” a livello mondiale.

Alle 11, Giovanni Polidori, membro del comitato investimenti di A11 Venture, holding lucchese che promuove start up innovative principalmente nei settori della robotica, automazione, meccatronica, cleantech, web e IT, presenterà il punto di vista di chi investe capitali nelle start up e scommette sull’innovazione. Non mancherà un focus sulla legislazione italiana in questo ambito, a cura di Francesco Biancalani (Scuola IMT), mentre Leonardo Bertini, delegato alla promozione di spin-off, start-up e brevetti per l’Università di Pisa, presenterà in anteprima il progetto del Contamination Lab Pisa, finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca all’Università di Pisa con il coinvolgimento della Scuola IMT, della Scuola Normale Superiore e della Scuola Superiore Sant’Anna come partner. Questo progetto triennale mira a fornire agli studenti di laurea e di dottorato e ai ricercatori delle rispettive sedi coinvolte un percorso di formazione imprenditoriale e manageriale che porti alla realizzazione di spin-off universitari.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai