LUCCA – Furti, denunciata badante rumena. Ladro ‘dimentica’ i documenti all’Ovs

LUCCA – Una rumena di 39 anni è stata denunciata dai Carabinieri di Coreglia Antelminelli, in provincia di Lucca, con l’accusa di furto. La donna, badante da gennaio presso una famiglia della Garfagnana con un anziano non autosufficiente, avrebbe sottratto due collane d’oro, varie suppellettili e alcuni capi di biancheria per un valore totale di circa 1.500 euro. Infatti, secondo quanto emerso, la refurtiva sarebbe stata interamente recuperata dai militari dell’Arma in un fabbricato accanto alla casa dell’anziano, in uso alla stessa badante.

carta d'identitàLADRO SBADATO – Ma i furti in provincia di Lucca non si fermano qui. Sabato, infatti, a farne le spese è stato il negozio “Ovs” di via Roma, in pieno centro storico a Lucca. E questo grazie a uno dei due presunti ladri che ha lasciato i documenti nello zainetto con la refurtiva abbandonato.

Una barzelletta? No. Secondo una prima ricostruzione, intorno alle 19 due uomini, dopo che è suonato l’allarme antitaccheggio, sono fuggiti fuori dal negozio, ma uno dei due, incalzato da un vigilantes che aveva chiamato la Polizia, aveva abbandonato lo zaino con parte della refurtiva, del valore di circa 150.000 euro.

Fin qui niente di strano, ma all’interno dello zainetto il vigilantes ha ritrovato la carta d’identità del ladro sbadato, un uomo di 37 anni, che è stato subito denunciato per furto dagli agenti, i quali sarebbero già sulle tracce del complice.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai