LIVORNO – Si amputa il pene e lo getta in un giardino

LIVORNO – Un 30enne originario dell’Est Europa si è amputato il pene e l’ha gettato in un giardino. No, non è un film splatter, ma è quanto accaduto realmente a Livorno stamani intorno alle 5.30. All’origine del gesto ci sarebbe una punizione contro se stesso. Infatti, pare il giovane si sia amputato il pene per “punirsi” per aver forse contratto l’Aids.

Intorno alle 5.30, l’uomo ha chiamato il 118 per denunciare il suo gesto autolesionistico. La centrale operativa ha inviato immediatamente sul posto, in via Terreni a poca distanza dall’entrata ospedaliera di via Gramsci, un’ambulanza della Misericordia che ha trasportato il 30enne in ospedale, dove il giovane è stato affidato alle cure di un urologo.

L’uomo, secondo quanto ricostruito, avrebbe detto ai soccorritori di essersi disfatto del pene gettandolo nei giardini che circondano il parcheggio. Inoltre, questo sarebbe il secondo tentativo di amputazione dell’organo genitale. Il 30enne, infatti, avrebbe già tentato di darci un taglio, non riuscendoci. Ma stamani, il taglio del pene è stato definitivamente netto.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai