LIVORNO – Rapina da 60.000 euro alle Poste con sequestro

LIVORNO – Erano circa le 8.30 di stamani quando alle Poste in via Scali Bettarini a Livorno due uomini a volto coperto, ma senza armi, hanno messo a segno una rapina che ha fruttato 60.000 euro. Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri, i due uomini sarebbero entrati da una porta addirittura utilizzando le chiavi. All’interno della filiale delle Poste, avrebbero minacciato le cinque dipendenti, tutte donne, rinchiudendole in un ripostiglio. Poi, dopo essersi impossessati di alcuni sacchi di denaro contante per un valore di circa 60.000 euro, sarebbero fuggiti a bordo di un ciclomotore.

La direttrice della filiale ha accusato un lieve malore ed è stata subito soccorsa da un’ambulanza della Svs di Livorno. I Carabinieri, dopo aver raccolto le prime testimonianze, hanno avviato le indagini partendo dalla visione dei filmati delle telecamere di sicurezza. E questo per arrivare all’identificazione dei due malviventi, per i quali potrebbe scattare anche l’accusa di sequestro di persona, oltre a quella di rapina, avendo preso chiuso le dipendenti in un ripostiglio. Resta da capire soprattutto come abbiano fatto i due rapinatori ad aver aperto la porta da cui sono entrati, l’unica senza telecamere, con la chiave. Si teme la presenza di un basista interno.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai