LIBERI DALL’AMIANTO – Domani campagna mondiale a Pisa. L’esperienza del coordinamento degli ex esposti nato in seno alla Cisl

Pisa ospita la campagna «Asbestos free». Domani – domenica – in 14 piazze italiane, sindacalisti di Cgil, Cisl e Uil, e i volontari della fondazione degli invalidi civili Anmil e delle associazioni dei familiari delle vittime distribuiranno materiale informativo sugli effetti dell’amianto. Tra queste anche piazza XX Settembre (unica piazza in Toscana) dove verrà allestito uno stand di fronte a Palazzo Gambacorti. All’iniziativa partecipa anche l’Inail.
A Pisa la Cisl ha avviato, nel 2010, un coordinamento di lavoratori un tempo esposti all’amianto, indirizzando a Medicina del lavoro 450 di loro per screening accurati (e gratuiti). In un caso su due i medici hanno riscontrato negli ex esposti una patologia più o meno grave. Patologia che, nel 50% dei casi, è riconducibile al lungo contatto con l’amianto. “Per molti anni si è fatto molto ricorso all’amianto – commenta il segretario della Cisl Gianluca Federici – Lo si utilizzava persino per proteggersi dalle fonti di calore”.
Purtroppo, nonostante sia vietato dal 1992, il picco di malattie e morti dovuta all’esposizione all’asbesto è ancora lontano da venire. E non ovunque l’amianto è stato rimosso. “Si vedono ancora tetti in amianto sulle nostre scuole, pezzi di eternit in cantieri edili improvvisati” osserva il segretario della Uil Renzo Rossi.

fonte: Ufficio stampa Cisl Pisa

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai