LECORE – Tre morti in casa. Omicidio-suicidio?

SANT’ANGELO A LECORE (Firenze) – Una tragedia familiare ha colpito la comunità di Sant’Angelo a Lecore, nel comune di Campi Bisenzio a Firenze. Secondo la prima ricostruzione, Lamberto Albuzzani, 67enne presidente del Credito Cooperativo Area Pratese (nella foto dell’Ac Prato è il primo da sinistra, coi capelli bianchi), avrebbe imbracciato il proprio fucile da caccia ed avrebbe ucciso la moglie Maria Bellini, di 66 anni, e il figlio Marco, di 23, prima di rivolgere l’arma contro di sé e fare fuoco.

Lamberto Albuzzani era indagato dalla Procura di Prato nell’ambito di un’inchiesta sulla gestione dell’istituto bancario che presiedeva. I reati ipotizzati a suo carico nell’indagine della Guardia di Finanza erano quelli di ostacolo alla vigilanza, uso di falsi strumenti finanziari e falso in bilancio. Albuzzani non era l’unico indagato e la sua posizione era stata definita “marginale” dalla Procura.

La scena del crimine è la villetta di due piani in cui viveva la famiglia Albuzzani. I corpi dell’uomo e della donna sarebbero stati trovati nei pressi dell’ingresso, mentre quello del figlio sulle scale che portano al secondo piano. A dare subito l’allarme sono stati i vicini di casa che, udendo gli spari, hanno chiamato immediatamente i soccorsi. Sul posto, oltre ai sanitari, sono arrivati i Carabinieri che hanno rinvenuto dei biglietti con probabilmente i motivi del gesto.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai