LAMPORECCHIO – Truffa dello specchietto, 2 arrestati

LAMPORECCHIO (Pistoia) – Avevano appena messo a segno la cosiddetta “truffa dello specchietto” ai danni di una signora 60enne simulando un incidente, ma dopo la denuncia ai Carabinieri di un’altra vittima, che non ci era cascata, sono stati arrestati. È successo ieri a Lamporecchio, il comune famoso per i brigidini in provincia di Pistoia.

Protagonisti in negativo della storia sono stati due cugini pregiudicati di origine siciliana, senza fissa dimora, di 34 e 24 anni. Secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine, sembra che i due uomini stessero percorrendo via Montalbano a Lamporecchio a bordo di un’Alfa Romeo 147. I due siciliani avrebbero simulato un incidente con una minicar condotta dalla donna 60enne residente a Montalbano, attribuendole la responsabilità della rottura dello specchietto laterale della loro auto.

A titolo di risarcimento, i due si sarebbero fatti consegnare tutto il contante della donna disponibile al momento. Considerando insufficiente 50 euro, infatti, i due malfattori avrebbero chiesto e ottenuto 70 euro. Pochi minuti prima, i due cugini avrebbero tentato un’altra truffa dello specchietto ai danni di un altro automobilista, ma avrebbero desistito perché l’uomo non sarebbe caduto nel tranello. E sarebbe stato l’intuito di questo automobilista a far muovere i Carabinieri che avrebbero intercettato e bloccato i due siciliani, riconosciuti dalle vittime. I soldi sono stati restituiti alla signora.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai