Laboratori di Microbiologia, se ne parla in Consiglio Regionale

Al centro della giornata l'uso delle tecnologie a tutela del paziente

Una nuova e più strutturata organizzazione dei laboratori di microbiologia clinica, ottimizzazione dei percorsi diagnostici, implementazione dell’innovazione tecnologica ed alta automazione, nell’ottica di un miglior controllo delle antibiotico-resistenze e dell’individuazione di terapie mirate nelle infezioni: sono questi gli obiettivi principali del Convegno ‘Laboratori di Microbiologia Clinica del Futuro: il ruolo strategico delle Istituzioni e della Microbiologia Clinica a tutela del Paziente – Il primo confronto tra i decisori in Sanità’, organizzato dalla ‘Fondazione Charta’ con il supporto di Becton Dickinson, che vede coinvolti rappresentanti politico-istituzionali e della comunità scientifica della Regione Toscana.

L’evento è ospitato oggi fino alle 17.00 all’interno del Consiglio Regionale della Toscana, via Cavour 18.

“L’antibiotico resistenza sarà nel futuro una delle principali cause di morte”, ha sottolineato l’Assessore alla Sanità Stefania Saccardi ai nostri microfoni. “Pensavamo che con gli antibiotici avremmo risolto tutti i problemi di infezione, ma i batteri si sono organizzati per essere sempre più resistenti. Questo impone alle Regioni di organizzarsi affinché sia tempestivamente identificato il batterio e conseguentemente l’antibiotico da somministrare. Come Regione Toscana ci stiamo attrezzando su questo fronte, in primis sulla battaglia alla sepsi e con studi effettuati dall’Agenzia Regionale di Sanità, al fine di rendere efficiente il sistema e creare una vera e propria rete di laboratori “.

Il Presidente Nazionale AMCLI Pierangelo Clerici ha invece introdotto i temi della giornata di lavoro: “Sicuramente il futuro è quello di rafforzare il ruolo della microbiologia clinica all’interno del sistema sanitario nazionale ma soprattutto regionale. Un’esperienza come quella sottolineata oggi qui Regione Toscana è quella che noi come microbiologi clinici auspichiamo”

Durante la giornata si alterneranno importanti interventi, tra cui quelli di Monica Calamai, Direttore Generale dei Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale, Regione Toscana; Rocco Donato Damone, Direttore Generale AOU Careggi; Gian Maria Rossolini AOU Careggi; Andrea Vannucci, Direttore Agenzia Regionale di Sanità.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai