La Polizia da il via alla campagna europea ‘Edward’

Tra pochi giorni prenderà il via la campagna europea EDWARD – A European Day Without a Road Death – promossa dalla rete delle Polizie Stradali nazionali ed in occasione della settimana europea della mobilità del prossimo 16 settembre

Uno degli obiettivi della campagna transnazionale è quello di ottenere, a livello europeo, un giorno senza vittime sulle strade, il giorno indicato per questo impegnativo obiettivo è il 21 settembre 2016.

La campagna di promozione della sicurezza e sensibilizzazione coinvolge tutti gli agenti della Polizia italiana impegnati quotidianamente, così come quelle dei vari distaccamenti della Toscana, nella repressione delle principali cause di incidente. Alcune delle cause in aumento negli ultimi anni, anche per quanto riguarda gli incidenti mortali, sono l’utilizzo degli smartphone durante la guida, il mancato rispetto dei limiti di velocità e lo scarso utilizzo delle cinture di sicurezza.

Durante i giorni dal 16 al 22 settembre, oltre alle attività quotidiane che gli agenti mettono in campo, saranno svolte azioni ed iniziative di sensibilizzazione e prevenzione per incrementare la consapevolezza sul fenomeno degli incidenti stradali sulle strade italiane ed europee.

Maggiori informazioni sulla campagna Edward si possono trovare sul sito web dedicato. Tutti coloro che vogliono sostenerla possono cliccare sul tasto “pledge” (impegno), tramite il quale ciascun utente della strada si impegna a rispettare il codice della strada, al fine di contribuire alla riduzione dell’incidentalità su tutte le strade europee. Oltre alle attività delle varie forze di polizia europee è fondamentale il supporto e le azioni dei cittadini che ogni giorno si mettono alla guida di veicoli.

Ulteriori e collaterali scopi dell’iniziativa in questione sono quelli di:

  • aumentare la consapevolezza sociale del fenomeno delle mortalità ed incidentalità grave sulle strade europee, oggi più che mai in aumento, come dimostrato dall’ultimo rapporto ACI-ISTAT, pubblicato il 19 luglio 2016;
  • richiamare l’attenzione degli utenti della strada sulle necessità di riallinearsi agli obiettivi europei relativi alla riduzione del 50% del numero delle vittime sulle strade entro il 2020;
  • dimostrare che, con un ampio sostegno da parte della collettività, si può essere in grado di ridurre il numero di vittime e feriti gravi sulle strade europee.
Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai