La 1000 Miglia fa tappa a Pistoia

Il servizio fotografico dei momenti più belli della sosta nei luoghi più significativi di Pistoia

Il più grande e suggestivo evento del mondo dell’automobilismo torna per la seconda volta a Pistoia. E’ la Mille Miglia, irrinunciabile appuntamento per gli appassionati delle auto d’epoca, che ha toccato la città  di Pistoia e Montecatini nella giornata del 17 maggio.

Sono 450 le auto d’epoca partecipanti, 150 quelle sportive che invece aderiscono al “Ferrari Tribute to Mille Miglia” e al “Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge”. L’itinerario completo comprende un percorso che ha è partito da viale Macallè, via Puccini, via della Madonna, via Buozzi, via Cavour, via Roma, piazza del Duomo, via Ripa della Comunità. Si prosegue poi in via Pacini, via San Bartolomeo, piazza San Bartolomeo, via San Marco, viale Arcadia, via Enrico Fermi per proseguire verso Agliana.

Venerdì 17 maggio, è la magica carovana della mitica Mille Miglia ha attraversato nuovamente la provincia di Pistoia dopo le emozioni regalate nell’edizione 2017, in un passaggio che rappresentò una sorta di omaggio alla Capitale Italiana della Cultura. La celeberrima gara di regolarità riservata alle auto storiche interesserà l’intera provincia e in modo particolare Lamporecchio, Larciano, Pieve a Nievole, Monsummano Terme, Montecatini Terme (con controllo orario in Piazza Giusti e prova cronometrata in via Tamerici), Pistoia (con transito nel centro storico e controllo a timbro in Piazza del Duomo) e infine Agliana. 

È ormai consolidato il grande rilievo culturale, sportivo e turistico assunto dalla competizione: basti pensare che il marchio “Mille Miglia”, nell’occasione gestito dalla sezione pistoiese dell’Automobile Club Italia, è il più conosciuto al mondo nel settore dell’automobilismo, secondo solo al marchio Ferrari. Una corsa seguita ogni anno da almeno mille testate giornalistiche e oltre 30 canali televisivi. I 450 equipaggi partecipanti, provenienti da tutto il globo, concorrono alla creazione del museo viaggiante più importante a livello mondiale, costituito da vetture sportive costruite tra il 1927 e il 1957 (periodo storico nel quale si è corsa la Mille Miglia di velocità, ndr). 

Per la sua trentasettesima edizione, la “Freccia Rossa” è partita mercoledì 15 maggio da Brescia, per poi raggiungere Cervia Milano Marittima. Nel secondo giorno, la discesa fino a Roma, passando da Marche ed Umbria. Venerdì 17 è stata la volta della Toscana, con Siena, Vinci (in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo) Montecatini e Pistoia (nel primo pomeriggio) fino a Firenze, per poi terminare la giornata a Bologna. Chiusura il giorno successivo con il ritorno a Brescia. 

Il ritorno della Mille Miglia nella nostra città ci riempie di orgoglio – ha spiegato il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi – così come i turisti, anche la Mille Miglia si sta innamorando del nostro centro storico”. “Nel 2017 ci siamo piaciuti a vicenda – gli ha fatto eco Giuseppe Cherubini della 1000 Miglia Srl – gli equipaggi hanno gradito particolarmente la tappa pistoiese e così ci siamo messi in moto per riproporla”. “Siamo davvero felici di questo bis”, ha chiosato Antonio Breschi, presidente dell’Aci Pistoia.

Di Riccardo Gorone

Servizio fotografico di Sandro Nerucci

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai