Il Meccanotessile di Firenze diventa polo scolastico con edilizia sociale e verde pubblico

Tra le funzioni attivate nell’area ex-Galileo anche edilizia sociale, parcheggio e verde pubblico

La nuova vita dell’ex Meccanotessile passa dalla scuola. Nell’area industriale dismessa dove un tempo lavoravano gli operai delle Officine Galileo troverà sede l’Indire, l’Istituto nazionale di formazione e ricerca del Miur, e l’Isia, l’Istituto superiore di istruzione artistica. Ma ci sarà spazio anche per housing sociale, funzioni pubbliche, attività commerciali al servizio del quartiere.

È quanto prevede la delibera di indirizzi approvata dalla giunta che individua le nuove funzioni delle varie porzioni del complesso dell’ex Meccanotessile. Sul lato di via Alderotti stanno per partire i lavori preliminari del parcheggio (80 posti con sistemazione a verde e taglio del nastro a primavera); nel corpo centrale dell’immobile le due funzioni principali, ovvero la sede di Indire e quella dell’Isia (temporaneamente alle scuderie di Villa Strozzi).

La galleria centrale sarà invece destinata ad attività commerciali di quartiere (gestiti da soggetti individuati con procedure di evidenza pubblica) mentre nella striscia ad est, tra via Maestri del Lavoro e via Alderotti, troverà posto l’housing sociale. A completare il quadro il giardino già realizzato nell’area tra via Cocchi e via Santelli.

Tag
Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai