Il coro Vocinsieme di Arezzo in concerto per la Festa della Musica

Domenica 24 giugno, alle 21.00, la Casa della Musica di Arezzo ospita “Visioni tra musica e poesia”. Il coro femminile aretino canterà Brahms e Mendelssohn, accompagnato da corno, pianoforte e poesie

Canti e poesie a braccetto in una serata dedicata alle emozioni della musica polifonica. Il coro femminile Vocinsieme, in occasione del progetto nazionale della Festa della Musica 2018, proporrà un suggestivo concerto in cui il canto sarà accompagnato dalla lettura di testi e dai suoni di corno e pianoforte, creando un connubio tra diversi tipi di arte in programma domenica 24 giugno alle 21.00, presso i locali del CaMu – Casa della Musica di Arezzo all’interno della Fraternita dei Laici.

“Visioni tra musica e poesia” è il nome di un appuntamento che, ad ingresso libero e gratuito, accompagnerà gli spettatori alla scoperta dell’amore nelle sue varie declinazioni attraverso il repertorio di grandi autori, quali Felix Mendelssohn Bartholdy e Johannes Brahms. Di quest’ultimo compositore verranno eseguite anche tre delle quattro malinconiche canzoni dell’Opera 17 ideata appositamente per il suo coro femminile di Amburgo, con testi ispirati a poeti tedeschi, a Shakespeare e ai Canti di Ossian.

Protagoniste del concerto saranno le tredici interpreti femminili del Vocinsieme, una formazione corale nata nel 2013 dall’unione di esperienze musicali diverse (dal gregoriano alla polifonia) e guidata dal noto maestro Anna Seggi, la quale studia da sempre il mondo della vocalità arrivando anche a sviluppare un metodo di educazione che integra i principi basilari del bel canto agli aspetti umanistici, musicologici e scientifici.

In “Visioni tra musica e poesia”, le parole delle canzoni potranno fare affidamento sul supporto dei suoni del pianoforte del maestro Eugenio Dalla Noce e del corno di Pier Luca Zoi che contribuiranno a creare un’atmosfera capace di evocare sentimenti e stati d’animo tra di loro diversificati. La presentazione e la lettura dei testi, infine, saranno curati da Lilly Greco. Il concerto ha trovato il sostegno anche di alcune aziende del territorio aretino come Monnalisa (che ha realizzato gli abiti che saranno indossati dalle coriste), Chimet e Pratesi.

«“Visioni tra musica e poesia” – commenta la direttrice Seggi – rappresenta il concerto di fine anno del nostro coro e va ad inserirsi in una ricorrenza particolare come la Festa della Musica. Nel corso della serata creeremo un affascinante connubio tra la linea melodica della voce, il testo poetico e la parte musicale con pianoforte e corno, che dialogheranno tra di loro e che rincorreranno un’unità ideale tra le varie forme di espressione artistica, coinvolgendo emotivamente tutti gli spettatori che accoglieranno l’invito a vivere questa esperienza di polifonia alla Casa della Musica».

Tag
Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai