FIRENZE – Succo d’Uva: fiera mercato di vino artigianale e prodotti gastronomici

Conferenze, degustazioni, laboratori per bambini, area food, concerti e dj set per una due giorni all'insegna del viver sano

Produrre vino nella maniera più naturale possibile in vigna e senza manipolazioni in cantina, in modo da ottenere un prodotto che rispecchi fedelmente il vitigno, la stagione climatica e il territorio in cui si trova. È su questi presupposti che si basa Succo D’Uva, fiera mercato di vino artigianale che si terrà al BUH! Circolo culturale urbano sabato 27 e domenica 28 aprile.
Ben 50 i produttori provenienti da tutta Italia. Una due giorni all’insegna del vivere sano che ospiterà degustazioni, prodotti gastronomici di alta qualità, conferenze, laboratori per bambini, area food, concerti e dj set.
Tra gli appuntamenti in evidenza previsti nella giornata di sabato un seminario di Slow Food Firenze sul rapporto tra cambiamento climatico e consumo alimentare intitolato “Il Cambiamento passa anche dalla tavola” (ore 11:30). Il cibo e la sua produzione sono tra i principali fattori di inquinamento del nostro ambiente e cambiare le nostre abitudini può davvero fare la differenza.
A seguire (ore 12) “Pane Vino e Ristorazione”, un incontro a cura di Damiano Donati di Punto Officina del Gusto che spiegherà il filo conduttore che lega questi tre elementi.
Carlo Nesler, esperto di fermentazioni tradizionali e punto di riferimento italiano per molti chef e appassionati di cucina, e Giulia Pieri, chef romagnola, specializzata in cucina vegetale integrale e probiotica, saranno i protagonisti di un incontro dedicato alla fermentazione del cibo (ore 15): un processo grazie al quale si ottengono alimenti più digeribili e sicuri che rinforzano il nostro sistema immunitario e sono in grado di fornire enzimi utili al buon funzionamento dell’organismo.
“Semi e Radici” è  il laboratorio dedicato ai bambini, per scoprire assieme all’agronomo Andrea Battiata di Ortobioattivo come coltivare le verdure di stagione (ore 16). Verranno spiegate le attività stagionali che avvengono in un orto e saranno insegnate, in modo semplice e diretto, le tecniche di agricoltura rigenerativa proprie di un orto bioattivo. Sarà l’occasione per scoprire e riscoprire il contatto con la terra, imparando e divertendosi.
La nutrizione consapevole con forme di cittadinanza attiva porterà il pubblico ad approfondire la conoscenza dell’Ortobioattivo a Firenze, un’occasione di riflessione e di esempio concreto su come è possibile connettere, in un circolo virtuoso,  chi produce  cibo e chi lo consuma.  Protagonista di questo incontro intitolato “Quando il cibo ci fa bene” e previsto per le 17, sarà ancora una volta l’agronomo Andrea Battiata che esporrà i principi dell’agricoltura organico-rigenerativa attuata nell’Ortobioattivo, i riisultati raggiunti e come legare produzione di ortaggi di alta qualità bioattiva-nutraceutica  al consumo giornaliero delle famiglie.
 
Come sopracitato ricchissima anche le presenza di vignaioli. Nei criteri di selezione degli organizzatori di Succo D’Uva sono state privilegiate quelle aziende che propongono una viticoltura in grado di escludere tutte le sostanze chimiche di sintesi (pesticidi, diserbanti e concimi). Un concetto produttivo orientato alle basse rese e alla biodiversità grazie anche alla tutela delle varietà locali.
All’interno della fiera sarà presente un’area food dedicata alle degustazioni e uno spazio ristoro dove si potrà pranzare e cenare (menù: lasagna con crema di ricotta e zucchine, insalata di farro con pesto alle mandorle e pomodorini pachino, pappa al pomodoro con spuma di ricotta, lampredotto e trippa alla fiorentina).
 
GLI EVENTI SERALI 
 
Ad arricchire la manifestazione nella serata di sabato 27 aprile il concerto di The Mauskovic Dance Band. Un inebriante mix tropicale di cumbia, ritmi afro-caraibici, che culmina in un vibrante ritmo ipnotico destinato alle frenetiche piste da ballo. Il gruppo trae ispirazione da diversi generi: principalmente stili afro-colombiani come champeta, palenque, cumbia e la cultura del picó sound system , così come le scene afro-disco e no-wave nella loro attuale base di Amsterdam. la continua influenza dei vari producer underground presenti in città, ha portato un’ulteriore aggiunta alla band, drum machine e sintetizzatori vintage che si fondono senza fatica con ritmi afro-latini e riff di chitarra sdolcinati per creare un suono contemporaneo ricco di influenza culturale.
 
Domenica 28 aprile spazio invece agli ⁄handlogic che presenteranno sul palco del BUH “Nobodypanic”, il loro nuovo album. La band si è fatta notare fin da subito  grazie alla vittoria del Toscana100band e del Rock Contest di Controradio. L’EP di esordio riceve ottimi feedback dalla stampa musicale (Mucchio Selvaggio, Rumore, Blowup), viene nominato Disco della settimana su Rockit e Rivelazione dell’anno per Repubblica.
Nei due anni seguenti la band intraprende un lungo tour di più di cento date in lungo e largo per lo stivale fino ad arrivare in Germania, Repubblica Ceca e Svizzera. Gli ⁄handlogic hanno calcato palchi di festival importanti come il MI AMI Festival, hanno suonato negli studi di Rai Radio 1 e Radio 2, e aperto concerti di artisti quali i Primal Scream all’Ex Dogana a Roma e Paolo Fresu al Teatro Verdi di Firenze.
Nel 2018 prende vita l’idea di una serie di rivisitazioni del materiale della band in collaborazione con undici artisti del panorama italiano, tra i quali Alberto Ferrari (Verdena), Andrea Appino (Zen Circus) e Giulio Ragno Favero (Teatro degli Orrori), che sfocia in una visionaria e multiforme raccolta di remix. L’album di esordio uscirà a maggio 2019 per Woodworm Label, ed è stato registrato e mixato al The Garage Studio (AR) grazie alla vittoria del Premio Musicafutura.
Informazioni pratiche:
BUH Circolo culturale urbano / Impact Hub Florence
Via Panciatichi 16, Firenze
Succo D’Uva è realizzato in collaborazione con Impact Hub Florence, BUH! Circolo Culturale Urbano, Slow Food Firenze, Raisin : The Natural Wine App, Arrogant Sour Festival, Acqua Maniva pH8, Concretipo, Vini di Vignaioli, Wine Independent. 
Vignaioli: Lammidia (Abruzzo), SETE – Vini Naturali (Lazio), Podere Veneri Vecchio (Campania), Le Coste (Lazio), Cantina Indigeno – Wild Wine (Abruzzo), Azienda Agricola POSSA (Liguria), Cascina Degli Ulivi (Piemonte), Ajola (Umbria), Gazzetta (Lazio), Cantina GIARA (Puglia), Pacina (Toscana), Tunia (Toscana), Sequerciani (Toscana), Azienda Agricola CasaGori (Toscana), Fattoria Montanine (Toscana), Elios – best of Sicily (Sicilia), Abbazia San Giorgio (Sicilia), Azienda Agricola Fabio Ferracane (Sicilia), Azienda Agricola Denavolo (Emilia-Romagna), Cervini (Emilia-Romagna), Azienda Agricola Crocizia (Emilia-Romagna), Corvagialla (Lazio), La Villana (Lazio), Santa 10 (Toscana), Tenuta Montiani Winery (Toscana), Fattoriadicaspri (Toscana), Enoteca Fiorentina (Toscana), Carussin (Piemonte), Pezzalunga (Veneto), Il Roccolo di Monticelli (Veneto), Luca Bevilacqua (Abruzzo), Montesissa (Emilia-Romagna), Casè – naturally wine (Emilia-Romagna), Croci Tenuta Vitivinicola (Emilia-Romagna), Casa Raia (Toscana), Podere Fornace Prima (Toscana), Azienda agricola Buondonno (Toscana), Montesecondo (Toscana), Agriturismo Podere Luisa (Toscana), Biovitae (Toscana), Podere Giocoli (Toscana), Vini controvento (Abruzzo), Federico Tiberi (Umbria), Arrogant Sour Festival (Emilia-Romagna), Distilleria Capovilla (Veneto), Marco Merli (Umbria), Matrignano (Toscana), Domaine Sauveterre (Francia)
Produttori Alimentari: Bio Agriturismo Valle Scannese da Gregorio (Abruzzo), Tenuta Di Paganico (Toscana). 
MODALITA’ D’INGRESSO ALLA FIERA MERCATO (dalle 11)
13€ Contributo d’ingresso all’attività (comprendente un calice e la degustrazione di vini)
Ingresso riservato ai soci ENTES 2018/2019
Costo tessera 2018/2019 ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 3 €
MODALITA’ D’INGRESSO EVENTI SERALI (dalle 20:00)
sabato 27 aprile
Contributo d’ingresso all’attività culturale 7 €
Ingresso riservato ai soci ENTES 2018/2019
Costo tessera 2018/2019 ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 3 €
domenica 28 aprile
Contributo d’ingresso all’attività culturale 5  €
Ingresso riservato ai soci ENTES 2018/2019
Costo tessera 2018/2019 ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 3 €
Tag
Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai