FIRENZE – Scipioni e La Grassa (Lega) in reazione al post di Barnini su commissione Segre

La reazione dei consiglieri metropolitani leghisti Alessandro Scipioni e Filippo La Grassa al commento pubblicato sulla pagina Facebook dal vicesindaco metropolitano di Firenze e sindaco di Empoli Brenda Barnini in merito al voto in Senato della proposta di istituzione della commissione Segre.

“È sconcertante da parte del primo cittadino di una realtà come Empoli un commento come quello fatto da Brenda Barnini, dove si arriva addirittura ad ipotizzare da parte della Lega un sostegno alle ideologie nazifasciste”, dichiarano i consiglieri metropolitani leghisti Alessandro Scipioni e Filippo La Grassa.

“Ancora più sconcertante è che la Barnini rivesta il ruolo di vicesindaco metropolitano, che dovrebbe garantire un minimo di imparzialità e di rispetto istituzionale ed invece paragoni forze politiche e rappresentanti eletti democraticamente al nazifascismo, ponendole al di fuori dell’Italia repubblicana.
Ancora assurdo che lo dica a noi che siamo tra i primi sostenitori dell’indipendenza e del rafforzamento dello Stato di Israele, quando è tipico della sinistra radical chic in questo paese avere una cattivissima coscienza proprio sulla legittimità stessa del l’unica democrazia del Medio Oriente”.

Continuano sulla stessa linea i consiglieri metropolitani leghisti Alessandro Scipioni e Filippo La Grassa:
“Le leggi che limitano la libertà di opinione sono sempre pericolose, perche’ sono le stesse leggi che facevano quei regimi che si dice tanto di deprecare. E per quanto riguarda il richiamo all’Italia repubblicana ricordiamo che sicuramente non ci riconosciamo nelle forze comuniste che hanno contribuito a genocidi esattamente come quelli nazisti. A noi disgustano campi di concentramento nazisti esattamente come gustano i Gulag e le azioni infami dei compagni alla Pol Pot che però non vengono mai condannate”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai