FIRENZE – Per un mese merenda gratis a tutti i bambini

Dalle 16,30 in poi, l’iniziativa per la riapertura delle scuole a Firenze

“Per un mese merenda gratis a tutti i bambini”

Lorenzo, il fornaio di via Ponte alle Mosse: “Una happy hour per i bimbi dell’asilo e delle elementari, per rendere più facile il ritorno sui banchi”

Merenda gratis per un mese a tutti i bambini degli asili e delle scuole elementari di Firenze. E’ l’iniziativa di Lorenzo Vulashi, giovane panettiere di origini albanesi e titolare di “Pane, amore e fantasia”, in via Ponte alle Mosse (Firenze). Per aiutare i bambini a tornare sui banchi, Lorenzo ha avuto un’idea: offrire per un mese la merenda gratis ai scolari che si presenteranno nel suo negozio, a partire dal 15 settembre e fino al 15 ottobre.

merenda_locandinaLorenzo ha già iniziato a reclamizzare la sua iniziativa con una serie di locandine, accompagnate dallo slogan dell’idea: “Noi crediamo nel futuro e agiamo nel presente”. Un piccolo contributo, ma dal forte valore simbolico: una sorta di happy hour per i più piccoli, per il rientro in classe. In un angolo verranno sistemate monoporzioni dolci e salate (tortine, pizzette, schiacciata, succhi di frutta) per circa 150 bambini, e con un controvalore stimato in circa 50 euro al giorno. “L’idea della merenda gratis è nata perché mi piacciono molto i bambini, e credo sia la cosa giusta da fare. Ci ho riflettuto un po’, poi mi sono lasciato portare dall’istinto. Ci sono cose che se non le fai subito e ci pensi su troppo, poi finisci per non realizzarle”.

Non è la prima volta che Lorenzo idea iniziative del genere: questa primavera, la sua decisione di regalare pane gratis per sei mesi alle neomamme lo ha portato sulla tv nazionale albanese. Eppure per Lorenzo era solo il modo per venire incontro a chi, con l’arrivo di una bocca in più da sfamare, poteva avere difficoltà a far quadrare il bilancio familiare.

 Ad aver ispirato Lorenzo nel dare il nome del locale – partito come panetteria ma cresciuto fino a comprendere primi piatti, dolci, gastronomia e persino catering, ecc… – è ovviamente il  film di Luigi Comencini del 1953, ma il fornaio dal cuore d’oro ha voluto fare di più, arricchendo con forza e concretezza ogni parola che dà il nome al suo negozio: il pane c’è, ovviamente; l’amore per il prossimo lo ha dimostrato con questa iniziativa; la fantasia non manca, nell’ideare e realizzare questo progetto.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai