FIRENZE – Muore durante arresto ex calciatore Magherini

PRATO – È l’ex calciatore del Prato Riccardo Magherini il 40enne morto ieri a Firenze dopo essere stato immobilizzato a terra e ammanettato da quattro Carabinieri. Magherini vagava seminudo e in stato confusionale in Borgo San Frediano, a Firenze. Dopo averlo immobilizzato, visto lo stato di agitazione, i militari dell’Arma hanno chiamato il 118. Sul posto è arrivata un’ambulanza della Croce Rossa che ha richiesto l’intervento di un medico. Al momento dell’arrivo del dottore, circa 10 minuti dopo, Magherini si trovava in arresto cardiaco. Vani i tentativi di rianimarlo. La Procura ha aperto un’inchiesta e ha disposto l’autopsia.

Magherini, figlio di Guido ex calciatore di serie A, fino a poco fa era titolare di un negozio nel centro di Firenze. Da pochi giorni si era separato dalla moglie ed era andato a vivere con la madre. Nel 1992 aveva vinto il Torneo di Viareggio con la maglia della Fiorentina, squadra all’epoca allenata da Mimmo Caso.

Il ricordo dell'ad del Prato, Paolo Toccafondi, su Riccardo MagheriniLa notizia è rimbalzata subito a Prato, dove Magherini aveva disputato una stagione calcistica nel 1998/1999, giungendo terzo nel girone A di serie C1 a soli due punti dalla promozione in Serie B. Paolo Toccafondi, amministratore delegato dell’Ac Prato e all’epoca compagno di squadra di Magherini, ha voluto ricordarlo così sul proprio profilo Facebook «Ciao Riky……ti voglio ricordare così….un imperdonabile splendido diverso….!!!», condividendo una foto dell’ex giocatore di Fiorentina e Prato sigaretta in bocca a Saint Tropez.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai