FIRENZE – Modena City Ramblers alla Flog

Sabato 24 marzo 2018 i Modena City Ramblers in concerto alla Flog di firenze con Sulla strada, controvento tour

I MCR alterneranno brani del loro ultimo album Mani come rami, ai piedi radici a grandi classici

Il 24 aprile 2018 i Modena City Ramblers saranno invece al The Cage di Livorno

mcr_2018_1_bassaSabato 24 marzo 2018 alle 21.15 i Modena City Ramblers saranno in concerto all’Auditorium Flog di via Michele Mercati a Firenze con  Sulla strada, controvento tour: una serie di appuntamenti live in cui saranno cantati alcuni brani estratti dall’ultimo album, Mani come rami, ai piedi radici, alternati a dei loro grandi classici.
La formazione vedrà sul palco  Davide Dudu Morandi, voce; Franco D’Aniello, flauto e tromba; Massimo Ice Ghiacci, basso; Francesco Fry Moneti, violino, chitarra e plettri vari; Leonardo Sgavetti, fisarmonica e tastiere; Gianluca Spirito, chitarra e plettri; Roberto Zeno, batteria e percussioni

La storica folk band emiliana arriverà nella sala della Fondazione lavoratori officine Galileo del Poggetto dopo aver  inaugurato il tour esattamente un mese prima  a Roma  nella Manifestazione nazionale “Mai più Fascismi. Mai più Razzismi” e averlo portato a Brescia, Parma, Milano (Trezzo d’Adda) e Bologna per l’Irlanda in Festival. 30 giorni dopo l’esibizione fiorentina, il 24 aprile, ci sarà un’ulteriore data Toscana, al The Cage di Livorno.

Digifile 2 ante con 2 tasche_quoteMani come rami, ai piedi radici è  l’ultimo album prodotto nel 2017 da Modena City Records portato in concerto sui palchi di tutta Italia in oltre 80 date. È composto da 13 tracce che non fanno riferimento alcuno a episodi di cronaca ed eventi storici, a differenza del doppio cd del 2013 “Niente di nuovo sul fronte occidentale”.

Resta invece tutto il mondo espressivo caro alla band, dove la poesia si accompagna alla verve istrionica del dialetto, ma anche dello spagnolo e dell’inglese; incroci che rispecchiano la voglia di conoscere e incontrare, musicalmente di sperimentare e intrecciare stili e linguaggi.

A differenza dei loro ultimi lavori, i Modena City Ramblers in questa nuova avventura in studio fanno tutto da soli, con l’eccezione di un’unica collaborazione di grande prestigio: la band americana Calexico, che impreziosisce di sapori desertici l’ammaliante ballata “My Ghost Town”, cantata in inglese e punto di approdo tra orizzonti morriconiani, celtici e tzigani.

Biglietto 15 euro

Facebook: www.facebook.com/modenacityramblers
Twitter: @MCityRamblers
Instagram: @modenacityramblers_official

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai