FIRENZE – Decreto Salvini, Scipioni (Lega) all’attacco del Sindaco Nardella

CE_Toscana

“Nardella dovrà rispondere ai cittadini di questo suo atteggiamento nei riguardi di una legge dello Stato che mira solo ed esclusivamente a tutelare le persone ed a garantirne la sicurezza. Per mesi si è opportunisticamente riempito la bocca parlando di sicurezza, con la faccia tosta che può avere solo uno come lui essendo stato per mezzo della sua politica buonista e scriteriata negli ultimi anni tra i principali responsabili della situazione di degrado ed insicurezza nella quale versa Firenze”. Dichiara il segretario provinciale della Lega Alessandro Scipioni.

” È sempre più evidente agli occhi della gente quale sia la vera natura del sindaco di Firenze e di quelli delle altre realtà nelle quali la mentalità di questi buonisti radical chic crea costanti danni, le cui spese le devono fare i cittadini. Sono curioso di vedere come pensa di disapplicare una legge dello stato e sono ancora più curioso di capire come intende fare la parte del  paladino della legalità rifiutandosi di ottemperare a quanto richiesto da una norma democraticamente entrata a far parte del nostro ordinamento. Un sindaco nell’esercizio delle sue funzioni è un pubblico ufficiale, dunque se non se la sente di applicare la legge deve avere la coerenza di dimettersi. Ma certo non posso chiedere a Nardella un gesto di coerenza visto che ha fatto dell’incoerenza la linea guida principale della propria gestione”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai