FIRENZE – Da Michelucci a Cocchi, la settimana di Piazza dei Libri

Ecco i prossimi eventi a La Piazza dei Libri, libreria all’aperto in piazza della Repubblica, a cura delle case editrici Mandragora e Clichy, con gli ex dipendenti della Libreria Edison
Fino al 15 settembre, tutti i giorni dalle 10.00 alle 24.00:

lunedì 26 agosto ore 19.00, per il Salotto di Piero (ciclo di incontri a cura di Pierfrancesco Listri), “Danteide: finalmente senza commento”: tutti conoscono Dante sempre con l’immagine della scuola che lo commenta, perfino Benigni lo commenta in piazza; facciamo una prova stasera, leggiamone qualche brano com’è e basta;

martedì 27 agosto ore 19.00, presentazione di L’eredità di Antigone. Storie di donne martiri per la libertà (Odoya) di Riccardo Michelucci, con prefazione di Emma Bonino: un viaggio attraverso quattro continenti, dentro le vite memorabili di donne che hanno lottato per i diritti civili e per la conquista della libertà, affrontando fino alle estreme conseguenze il supremo scontro tra la ragion di Stato e la coscienza individuale; dieci biografie di donne che hanno incarnato l’antico conflitto tra imperativo morale e potere, divenendo archetipi universali di coraggio e sacrificio, trovando la morte combattendo per un ideale; storie di partigiane, femministe, militanti di movimenti rivoluzionari ma anche attiviste politiche e operatrici umanitarie che sono diventate martiri senza volerlo, e che oggi rischiano di essere dimenticate; con l’autore sarà presente Sandra Nistri;
http://aranislands.wix.com/ereditadiantigone

giovedì 29 agosto ore 19.00, presentazione di La bilancia smarrita. Cronaca di un’inchiesta (Mauro Pagliai Editore) di Paolo Cocchi: la drammatica vicenda giudiziaria di Celestino Buoncompagni, politico della città di Barbaria, da quando subisce la prima inaspettata perquisizione fino alla fine di una complicata inchiesta; sospettato di loschi affari con l’imprenditore Camici, è costretto a prendersi una lunga pausa dai propri impegni per affrontare il processo; colpito da accuse infamanti, si ritroverà isolato e abbandonato da molti colleghi e persone amiche, verrà anche ricoverato in clinica, ma non rinuncerà a lottare per dimostrare la propria innocenza; una storia emblematica e fin troppo vera, a metà tra romanzo di fantasia e racconto autobiografico; con l’autore interverrà Giorgio Van Straten;

venerdì 30 agosto ore 19.00, presentazione di Per sempre carnivori (Minimum Fax) di Cosimo Argentina: una testa mozzata, tre tragicomici insegnanti precari in un istituto tecnico che cade a pezzi, ragazzine pericolose per gli altri e per se stesse e padri in lotta con il passato; sono questi gli ingredienti di una storia sulfurea fatta di comicità nera, notti brave e giovani professori che al mattino si scuotono di dosso le imprese delle ore precedenti e impugnano il registro tra studenti consapevoli che la scuola non potrà condurli verso nessun mondo migliore; Leone Polonia, uno di questi docenti, è bevitore incallito, lingua tagliente, alle spalle una famiglia rasa al suolo e davanti la prossima ragazza da portare a letto; lo sfondo è la provincia di Taranto, vera terra di confine fatta di piccoli imprenditori a corto di moralità e grottesca malavita locale; tutto procede identico a se stesso, fino a quando Leone commette un errore che non gli sarà perdonato; aspro, lucido, liberatorio, Per sempre carnivori è uno spaccato della provincia più nascosta, il romanzo sulla scuola italiana che non emerge mai dalle cronache ufficiali, e che solo la letteratura riesce a scoperchiare.

Tag
Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai