FIRENZE – Catturati due rapinatori dalla Polizia di Stato

Catturati dalla Polizia di Stato due siciliani rapinatori di banca in trasferta a Firenze; si cospargevano le dita con la colla per non lasciare impronte sul luogo della rapina

Questa mattina sono stati fermati due uomini siciliani, originari di Catania di 37 e 45 anni, ritenuti responsabili di una tentata rapina in un istituto di credito di Firenze nel settembre 2016. Al più giovane viene anche contestata una rapina consumata commessa sempre nello stesso periodo, a Sesto Fiorentino. I fatti contestati sono gli stessi che, nel maggio 2017, hanno portato all’arresto di altri 6 soggetti siciliani, accusati anche di una serie di ulteriori ed analoghi episodi commessi tra la Toscana e il Veneto.
L’attività investigativa della Squadra Mobile della Questura di Firenze, supportata da informazioni rese dai testimoni, dall’analisi dei tabulati e del relativo traffico telefonico, ha consentito agli investigatori fiorentini di identificare i 2 catanesi fermati questa mattina. Ai due è contestata, in concorso, una tentata rapina presso un istituto di credito di Piazza Tanucci a Firenze, il 15 settembre 2016 quando. Dopo aver immobilizzato e rinchiuso tutti i dipendenti in una stanza, i delinquenti non sono riusciti a mettere a segno il colpo solo grazie al sistema d’allarme entrato in funzione.
Nell’ambito dell’inchiesta è emersa una certa “professionalità” dei rapinatori nel compiere attività criminali, suffragata da un modus operandi comune a tutte le rapine: utilizzo della colla alle mani per non lasciare impronte e chiusura dei dipendenti e dei clienti in una stanza dell’istituto di credito.
I due, entrambi già noti alle forze dell’ordine per i loro plurimi specifici precedenti, si trovano ora nella casa circondariale di Catania, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai