EMPOLI – Catturato il boss dei furti nei cantieri edili

EMPOLI (Firenze) – Il 17 giugno gli uomini del Commissariato di Empoli diretto da Maurizio Di Domenico catturarono cinque cittadini rumeni tutti sottoposti a fermo di indiziato di delitto per il reato di furto aggravato e continuato. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, quella stessa mattina i cinque misero a segno due colpi in altrettante ditte edili dell’empolese spostandosi poi in un campo agricolo nel Comune di Bagno a Ripoli adibito a deposito. Al momento degli arresti, gli agenti trovarono proprio all’interno del fondo cinque trattori, motozappe, aratri, martelli pneumatici e altro materiale edile provento di altri furti consumati nei mesi precedenti in danno di varie aziende e cantieri edili.

Dopo l’operazione le indagini sono proseguite portando questa mattina all’esecuzione da parte dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Empoli di un’ordinanza di custodia in carcere emessa da GIP presso il Tribunale di Firenze, su richiesta della P.M. Dr. Focardi nei confronti di un cittadino albanese di 34 anni gravemente indiziato di associazione a delinquere finalizzata proprio alla consumazione di una serie di furti di materiali, attrezzature, mezzi edili e ricettazione. Le indagini hanno consentito alla polizia di individuare nello straniero l’affittuario del terreno dove veniva depositata la numerosa refurtiva provento dei  furti in danno di cantieri edili della zona dell’Empolese Val D’Elsa e del Pistoiese, consumati  nel periodo tra l’aprile e il giugno 2013.

Gli inquirenti ritengono altresì verosimile che il cittadino albanese coordinasse il successivo trasferimento dei beni provento di furto in Romania.  L’attività investigativa ha accertato inoltre la partecipazione personale dell’arrestato in alcuni dei furti contestati all’associazione a delinquere, della quale il soggetto sarebbe inoltre ritenuto il coordinatore unitamente ad un 38enne rumeno fermato il 17 giugno.

fonte: Questura di Firenze

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai