Delitto Meredith, la cassazione annulla l’assoluzione. Tutto da rifare.

Con un giorno di ritardo rispetto a quanto programmato, la Cassazione annulla tutto e l’assoluzione per Amanda Knox e Gabriele Sollecito non ha alcun valore. Processo da rifare. Da oggi i due giovani dovranno comparire nuovamente davanti alla Corte d’Appello, non più di Perugia ma di Firenze e rispondere dell’accusa di omicidio volontario. La sentenza di secondo grado, basata su una articolata e discussa perizia, viene quindi dichiarata nulla e sono importanti le parole espresse dal procuratore generale delle Cassazione, Luigi Aiello:

[quote]In questo processo il giudice di merito ha smarrito la bussola. Ci sono tutti i presupposti perché non cali il sipario su un delitto sconvolgente di cui per ora resta come unico condannato Rudy Guede.[/quote]

L’inchiesta, iniziata nel novembre 2007 dopo che fu ritrovato il corpo di Meredith Kercher senza vita nella casa di Perugia che la giovane condivideva con altre ragazze, è tutta da rifare. Dopo vari passi, a volte anche discussi, come la condanna del solo Rudy Guede che aveva chiesto il “rito abbreviato” e il coinvolgimento del congolese Diya Patrick Lumumba (titolare di una bar) dichiarato poi totalmente estraneo ai fatti dovrà quindi partire da zero. Si attendono dichiarazioni dei legali dei due giovani.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai