Convegno per agenti di commercio a Pisa organizzato da Fnaarc e Confcommercio

Venerdì 4 maggio convegno per agenti di commercio a Pisa organizzato da  Confcommercio e Fnaarc,  la federazione a cui fanno capo le Associazioni degli Agenti di Commercio Italiani

Confcommercio Livorno e Fnaarc Aliardica Livorno scelgono Tirrenia per la convention degli agenti immobiliari in modo da unire le forze con l’omologa associazione pisana e realizzare un incontro di carattere ultraprovinciale a cui sono invitati i vertici nazionali della federazione agenti.

“Gli agenti e rappresentanti di commercio – ricorda il presidente provinciale Confcommercio Alessio Carraresi sono l’anello di congiunzione fra produzione e dettaglio, un ruolo di grande importanza per il tessuto economico del territorio. Gli operatori del settore iscritti alla Camera di Commercio della nostra provincia sono circa 1.400, 20mila in Toscana e oltre 250mila in Italia. Con la loro attività movimentano ogni anno il 70% del PIL nazionale” sottolinea il direttore Federico Pieragnoli”, che modererà l’incontro del 4 maggio.

Gadiele Polacco, presidente provinciale di FNAARC Aliardica Confcommercio, spiega quali sono gli argomenti più critici che verranno affrontati al convegno.

“Il presidente nazionale Fnaarc Alberto Petranzan e il vice presidente Sergio Mercuri, che ci fanno l’onore della loro presenza a questo convegno in cui abbiamo voluto coinvolgere due province, esamineranno il tema sempre in evoluzione dei contratti di agenzia e spiegheranno inoltre come sta cambiando il ruolo dell’agente nel mercato odierno.  L’avvocato Petriello approfondirà i mutamenti in atto negli accordi economici collettivi e il presidente nazionale Enasarco Gianroberto Costa ci parlerà dei rapporti con le case mandatarie”.

“Fnaarc ha promosso a livello nazionale e noi abbiamo rilanciato sulla provincia una campagna di sensibilizzazione tra i rappresentanti e agenti riguardo le più urgenti necessità del nostro comparto. Fino a giugno è attiva una raccolta firme tra gli addetti ai lavori da destinare al nuovo parlamento. Le nostre principali richieste sono: esenzione dall’Irap per gli agenti individuali, riduzione della contribuzione Inps per i giovani agenti, e inoltre una petizione contro l’aggravio di burocrazia e costi amministrativi nella gestione di acquisto carburanti. Invitiamo associati e non associati a prendere visione delle nostre rivendicazioni al convegno stesso o nelle sedi territoriali Confcommercio”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai