Cinese trovato morto in un canale. È giallo. Incidente o omicidio?

PRATO – È stato identificato il cadavere dell’uomo cinese trovato morto ieri mattina a Iolo, periferia ovest di Prato, in un fosso lungo la tangenziale. In queste ore si sta svolgendo l’autopsia sul corpo all’obitorio di Pistoia, ad opera del medico legale Alberto Albertacci.

Il corpo senza vita del cittadino orientale sarebbe stato ritrovato sul ciglio della strada, senza una scarpa (ritrovata solo qualche metro più in là), con il volto sfigurato ed un braccio posto in una posizione innaturale.
Nonostante gli investigatori non escludano ancora alcuna ipotesi, si fa sempre più forte la pista di un’auto pirata o di un camion che, con uno specchietto, abbia colpito alla testa il 49enne. Queste tesi sono state avanzate dopo l’esame esterno eseguito dallo stesso dottor Albertacci che ha evidenziato lesioni solo a livello facciale.

Comunque, gli inquirenti ora come ora tengono calda la pista anche dell’omicidio avvenuto in un’altra zona con conseguente abbandono del corpo sul ciglio della tangenziale. Per questo, sono stati ascoltati la moglie e i due figli dell’uomo, ma per quanto ricostruito fino a questo momento, pare che nella vita della vittima non ci siano state ombre.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai