Christopher Lucchesi torna in gara dopo cinque mesi al Rally della Fettunta

Questo fine settimana Christopher Lucchesi torna alle gare. Dopo cinque mesi di sosta, dopo aver gettato la spugna nel Campionato Italiano avaro di soddisfazioni soprattutto per cause tecniche, e dopo anche l’amaro masticato alla gara di casa del “Città di Lucca”, il giovane di Bagni di Lucca ha deciso di chiudere l’anno cercando nuovi stimoli, sicuramente anche la molla per proiettarsi al 2020.

Sarà al via, nel Chianti fiorentino, del celebre Rally della Fettunta (Barberino Val d’Elsa), una delle gare più longeve in Toscana ed essai apprezzata da anni anche oltre i confini regionali, sempre come portacolori della Project Team ed al volante della Peugeot 208 R2 della lombarda GF Racing e con la novità del ritorno al suo fianco della mamma, Titti Ghilardi, anche lei ferma da molti mesi per un infortunio sofferto in primavera.

Premiato, tra l’altro, la scorsa settimana al Gran Galà dello Sport, organizzato dalla locale Pro Loco di Bagni di Lucca, insieme ad altri sportivi che hanno portato in alto il nome della città termale in ambito anche internazionale, Lucchesi torna dunque a correre questa gara-spot per interrompere il lungo “digiuno” che dura da luglio ed anche per ritrovare lo stimolo per programmare la stagione a venire, insieme alla squadra ed alla scuderia.

Christopher Lucchesi:

Dopo la disavventura di Lucca non vi sono state le condizioni, sia economiche, ma anche psicologiche, per tornare a correre. Mi sono dato un momento di pausa per riflettere il da farsi, era inutile correre senza un obiettivo preciso, così tanto per esserci, non avrebbe avuto senso. Con la GF Racing abbiamo però deciso di fare almeno una gara entro la fine dell’anno perché serva da stimolo per programmare la stagione 2020 e comunque per ritrovare gli equilibri giusti al volante. Senza cercare sfide, andremo a correre soprattutto per proseguire a dialogare al meglio con la 208, oltre che per gratificare gli sponsor che ci hanno sostenuti in questa sfortunata stagione.

Partenza, domenica 8 dicembre da Barberino Val d’Elsa alle ore 08,01, arrivo a Tavarnelle Val di Pesa alle 15,50. Confermate le speciali “Sicelle”, “Tignano”, “Campoli”, un classico per piloti e appassionati. Sono 168,190, i chilometri totali della gara, dei quali 32,400 delle sei prove speciali in programma.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai