CASO RAGUSA – No dna di Roberta sull’auto di Sara

PISA – Non si tratterebbe di sangue la traccia organica trovata sull’auto di Sara Calzolaio, la nuova compagna di Antonio Logli, indagata per favoreggiamento nell’inchiesta per la scomparsa di Roberta Ragusa, avvenuta la notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012 dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano Terme. Ma soprattutto quella traccia non apparterrebbe alla moglie di Logli.

Il Ris di Roma avrebbe escluso che quel residuo organico appartenga alla moglie del principale sospettato della sua scomparsa, ossia Antonio Logli. L’indagine, quindi, registra una nuova inevitabile battuta d’arresto. Gli inquirenti stanno proseguendo le ricerche con il georadar tanto che nei prossimi giorni questo strumento sarà impiegato per alcune ricerche nei cimiteri delle diverse frazioni del comune di San Giuliano Terme. Il georadar evidenzierebbe senza ombra di dubbio la presenza di eventuali corpi nelle fosse prive di bare.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai