CANOA – Un lucchese ai vertici regionali della federazione Canoa e Kayak, Leonardo Di Sacco

Il consiglio toscano della Federazione italiana canoa e kayak ha una nuova guida. Durante l’assemblea tenutasi a Massarosa alcuni giorni fa, è stato eletto alla presidenza Leonardo Di Sacco, già vice presidente del consiglio regionale e presidente dell’associazione sportiva “Mai Dire Mai” canoa kayak Lucca.  

Di Sacco, primo lucchese a guidare il comitato regionale, porterà in consiglio federale il bagaglio di esperienze maturate sia a livello organizzativo che come atleta e tecnico.

All’importante riunione per il rinnovo degli organi regionali ha partecipato il vice presidente della Federazione Canoa e Kayak, Fabiano Roma, insieme ai rappresentanti di tutte le associazioni sportive canoistiche della regione.

Oltre al presidente Di Sacco, sono stati eletti in consiglio in quota affiliati Marino Farnocchia (presidente del CK Versilia), Rino Pagni (dirigente della Canottieri Arno Pisa), Vero Campaccio (tecnico e dirigente del Circolo Canottieri Livorno, alla prima esperienza in consiglio regionale) e Serena Mancini, dirigente del Canoa San Miniato come Campaccio alla prima esperienza in consiglio. Giacomo Tacconi è stato eletto come rappresentate degli atleti, mentre tra i tecnici la scelta è caduta su Firenze e su Stefano Toccafondi, del Circolo Canottieri Firenze.

«Ora ci rimboccheremo le maniche per iniziare a impostare quello che sono le priorità – ha dichiarato subito dopo la sua elezione Di Sacco – Tra queste, c’è sicuramente la necessità di operare un ricambio generazionale valido e uniforme, lavorando a tutti i livelli (sia sportivo che dirigenziale) con i giovani. L’obiettivo è riconfermare le performance e i risultati agonistici ottenuti dalle società toscane negli ultimi anni. Allo stesso tempo, dobbiamo ampliare il bacino d’utenza del nostro sport, promuovendo le nostre attività e cercando collaborazioni con enti, scuole e settore turistico».

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai