CALCIO – Juventus corsara a Empoli

EMPOLI – Bastano cinque minuti alla Juventus per avere la meglio dell’Empoli che non segna dal 12 settembre (2-1 contro il Crotone). Cinque minuti in cui gli uomini di Martusciello sono stati messi all’angolo e da lì non si sono più rialzati fino al colpo del ko su un erroraccio di Zambelli. Per l’Empoli, privo di Saponara, ora la classifica comincia a farsi davvero pesante.

PRIMO TEMPO – L’Empoli subisce la pressione della Juventus. Dopo appena venti secondi Dybala termina a terra in area, ma il direttore di gara Mazzoleni propende per il fallo in attacco. Al 9′ magia di Pjanic per Khedira che, tutto solo, stoppa di petto e in girata calcia sulla traversa. Dieci minuti dopo altro legno bianconero con Skorupski che devia sul palo un tiro di Cuadrado. Il colombiano si mangia un gol già fatto al 35′ quando, sull’ennesimo lancio di Pjanic, si trova a tu per tu con l’estremo difensore empolese che lo ipnotizza. Al 43′ pallonetto di Higuain salvato sulla linea da Cosic, poi Cuadrado sparacchia in curva. Dopo una conclusione di Krunic respinta in corner da Buffon si va al riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – Poca Juve fino al 20′ della ripresa quando Alex Sandro ha servito in area Dybala che di sinistro ha battuto imparabilmente Skorupski. La “Joya” si è quindi sbloccata anche in campionato. In precedenza, al 13′, annullato giustamente un gol a Higuain per fuorigioco di Cuadrado. Subito il gol, l’Empoli si scioglie come neve al sole e la Juventus, che al 16′ aveva mandato in campo Lemina per uno spento Khedira, affonda il colpo. Al 22′ Higuain trova il 2-0 con una botta da fuori area. Due minuti dopo, “el Pepita” ringrazia Zambelli per il retropassaggio corto, scarta Skorupski e deposita in rete. Poco dopo Lemina sfiora il 4-0. C’è ancora il tempo per una grande parata di Skorupski sul neoentrato Pjaca.

Le pagelle:
EMPOLI
Skorupski 7: Incolpevole sui gol della Juventus. Salva il risultato in più occasioni. Miracoloso al 35′ su Cuadrado.
Zambelli 4: Perde il confronto con Alex Sandro e regala il gol dello 0-3 a Higuain con un retropassaggio tanto corto quanto scellerato.
Bellusci 5,5: Si nota più per le sportellate sui corner con Chiellini.
Cosic 6: Nel primo tempo si perde Cuadrado al 35′ e rischia di far crollare il muro difensivo azzurro. Si rifà con gli interessi al 43′ quando salva sulla linea sul tiro di Higuain. Nella ripresa cala come il resto della difesa empolese.
Pasqual 5,5: Cuadrado gli scappa spesso e volentieri. A volte riesce a fermarlo soprattutto di esperienza.
Tello 6,5: Tra i migliori dell’Empoli. Gioca molti palloni, ma gli avanti azzurri non sono in giornata (dal 15’st Mchedlidze 5: Non riesce a dare la scossa all’Empoli).
José Mauri 6,5: Implacabile in mezzo al campo. Si trova in mezzo a giganti come Khedira e Hernanes, ma spesso e volentieri spadroneggia.
Croce 6: Tifoso bianconero, è costretto spesso a retrocedere per dare man forte a Pasqual. Sprecato.
Krunic 6: L’unico sussulto azzurro nel primo tempo porta la sua firma. Ma è troppo poco (dal 27’st Diousse sv).
Maccarone 5: Il capitano è molto lontano dalla forma migliore. I suoi tifosi lo aspettano a gloria. Oggi è stato poco più di una comparsa (21′ st Marilungo 5: Chi l’ha visto?).
Pucciarelli 6: In attacco è l’unico che si muove. Cala alla distanza come la sua squadra.
All. Martusciello 5: Non era quella di oggi la partita adatta per fare punti, ma quasi un mese senza segnare è davvero troppo. E per salvarsi servono i gol.

JUVENTUS
Buffon 6: Pomeriggio di ferie o quasi.
Barzagli 6: Qualche errore in disimpegno nel primo tempo, meglio nella ripresa.
Bonucci 6: Senza lode e senza infamia.
Chiellini 6: La BBC viaggia sul sei politico.
Cuadrado 5,5: Corre tantissimo, si danna l’anima, ma sbaglia un gol impossibile da fallire.
Khedira 5,5: Colpisce una clamorosa traversa da due passi, poi subisce molto Tello e José Mauri. A corto di fiato (16’st Lemina 7,5: Entra SuperMario e la partita cambia volto grazie al suo ritmo e alle sue progressioni. Ricorda Pogba, non solo per i capelli. Che la Juve abbia trovato il suo degno sostituto?).
Hernanes 6+: Il più positivo, a parte Lemina, a centrocampo per i bianconeri. Soprattutto fa molto filtro.
Pjanic 5,5: Bene nel primo tempo, con due lanci millimetrici non sfruttati da Khedira e Cuadrado, nella ripresa cala vistosamente. Forse anche per la botta subita in Croazia (37’st Sturaro 6: Fornisce un assist a Pjaca, ma l’importante è che sia tornato a calcare i campi di serie A dopo l’infortunio di Euro2016).
Alex Sandro 6,5: Imprendibile sulla fascia, non ha fatto vedere molto in fase offensiva fino all’assist per Dybala. Sempre al posto giusto in fase difensiva.
Higuain 7,5: L’intesa con Dybala ancora non c’è, ma tocca cinque palloni, due sono gol, uno viene salvato sulla linea, uno respinto da Dybala, l’altro da Skorupski. Implacabile.
Dybala 7: Non la sua migliore partita, ma alla fine si sblocca anche in campionato. Due gol in cinque giorni per riprendersi la Juve (27’st Pjaca 6,5: Entra e rischia di segnare almeno due volte. Nei movimenti ricorda vagamente Ibrahimovic al suo primo anno in bianconero. Un ragazzo di sicuro avvenire).
All. Allegri 6,5: Sapeva di una Juventus poco lucida. Azzecca il cambio Lemina per Khedira ed è qui che vince la partita.

ARBITRO:
Mazzoleni 6,5: Giusti i cartellini gialli a Pjanic, Pasqual e José Mauri. Non sbaglia praticamente nulla.

 

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai