Bivigliano, Viliani, Mulinaccio ex aequo per il contest “Vaglia colorata”

Un grande murales colorato per il giardino dei bambini a Bivigliano, la colorata accoglienza al viandante vestita d’arancio e di poesia al Viliani, l’auto giardino e le aiuole curatissime tra oggetti del passato e lettere che sbucano da una valigia.

Sono solo alcune istantanee che ci raccontano l’impegno, la creatività e la competizione che nei giorni scorsi ha tenuto impegnata la popolazione di Vaglia. Bivigliano, Mulinaccio e Viliani, sono le tre frazioni del Comune di Vaglia che si sono aggiudicate ex aequo il contest “Vaglia colorata” realizzato con la collaborazione di Pro Loco Vaglia Mugello,  quale prova generale del Palio delle Frazioni che si svolgerà a settembre e che ieri dopo settimane di preparazione ha visto la giornata finale con gli allestimenti e la premiazione nella sede del Palazzo Comunale.

“Un risultato che va oltre le aspettative – ha commentato il sindaco Leonardo Borchi – ringrazio tutti i cittadini per la partecipazione e per lo spirito con cui hanno saputo interpretare questo evento che ha l’obiettivo di creare coesione e di favorire il radicamento delle persone nei luoghi dove abitano, è stato un imput che andrà sostenuto”.

 

Mulinaccio
Mulinaccio

Nel corso della mattinata una qualificata giuria formata da Maria Grazia Giaume pittrice, Sabina Parenti Architetto e Sergio Biagini ingegnere, accompagnati dal Sindaco e da Camilla Santi assessore alle politiche sociali e alla cultura aveva esaminato i lavori esposti nelle varie frazioni che sono stati giudicati infine secondo i seguenti criteri : creatività, estetica, socialità partecipazione, economia, tradizione  che sono stati rispettati da tutti e tre i vincitori e che hanno dato vita in particolare ai seguenti giudizi finali, a Mulinaccio “che ha saputo esprimere creatività, tradizione e senso di comunità nonostante le difficoltà dello spazio lungo la strada Faentina”, a Viliani “ per la partecipazione  e il colore e il divertimento espresso insieme  ”,  a Bivigliano per “la tecnica e gli spazi recuperati urbani e rivalutati con maestria per donarli a tutta la popolazione”. Ecco il premio diviso tra le  tre frazioni : una panchina e un tavolino con la targa della gara. E sul muro di una casa al Viliani i versi poetici di Laura Tasselli “Come semi nel vento, liberi di trovare un luogo, dove poter germogliare” resteranno ancora per tutti un segnale di benvenuto.

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai