BAGNO A RIPOLI: famiglia di vivaisti coltivava sostanze stupefacenti: arrestati

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Firenze Oltrarno e della Stazione di Bagno a Ripoli, hanno proceduto, insieme al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, ad un controllo di un vivaio a Bagno a Ripoli, in località San Donato sul rispetto delle norme sul posto di lavoro.

Durante l’ispezione delle serre, i militari hanno però scoperto che venivano coltivate ed essiccate piante di marijuana e papavero da oppio (Papaver somnififerum appartenente alla famiglia delle papaveracee), quest’ultime, piante particolari e assolutamente inusuali sul territorio nazionale che quindi richiedono molta esperienza per essere coltivate.

I militari hanno così dato inizio ad una perquisizione estesa anche all’abitazione dei vivaisti (V.G. 59 anni; N.F. 52 anni; V.F. 26 anni, padre, madre e figli, tutti incensurati) che ha permesso di rinvenire mezzo chilo di rami in fiore di canapa indiana essiccata, 337 fiori di papavero da oppio essiccati e molte centinaia di semi pronti per essere coltivati. L’intera famiglia è stata sottoposta agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Fonte: Legione Carabinieri di Firenze attraverso MET.provincia.fi

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai