AULLA – Con gli Oblivion, facendo finta di essere G

Una “passeggiata affettuosa” lungo la vita artistica di Gaber

Un confine labile, quello che c’è tra l’intrattenimento e il teatro d’autore: cercheranno di dimostrarlo gli Oblivion venerdì 18 luglio 2014 dalle 21,30 in piazza Cavour ad Aulla, dove la seconda serata del Festival Lunatica, organizzato dalla provincia di Massa Carrara e dalla Fondazione Toscana Spettacolo, incrocia col suo cartellone di eventi un’altra delle tappe del Festival Gaber, e sarà dedicata alla figura di un Giorgio Gaber raccontato nella sua interezza.Oblivion2

Non è un caso che a portare sulla scena l’abilità di un artista che ha saputo raccontare come drammi le miserie del mondo ed allo stesso tempo metterle in ridicolo sia un gruppo nato proprio dal musical e dal teatro comico. E per riuscire in un’impresa del genere, non c’è altro modo che ripercorrere in un viaggio, anzi, in una “passeggiata affettuosa”, come amano definirla Davide Calabrese e Lorenzo Scuda degli Oblivion, la vita artistica di Gaber, che attraverso un percorso fatto tanto di canzonette quanto di un repertorio impegnato, ha raccontato un’epoca di dolore e parodia, di sofferenza e divertimento.

Un tributo artistico certo, ma anche una scelta mirata, quella degli Oblivion, in questo loro omaggio a Giorgio Gaber e Sandro Luporini: cimentarsi in uno spettacolo perfettamente congeniale alle loro corde, quelle di artisti nati per portare in scena l’aspetto giocoso e giullaresco della vita e della musica. Una rappresentazione per tutti coloro che hanno voglia di conoscere una pagina di storia e di vita.
La serata è ad ingresso gratuito.

Info: www.lunaticafestival.com – Facebook: LunaticaFestival – Twitter: @Lunatica_2014 – Telefono: 0585240063

Tag

Articoli correlati

Close
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai